mercoledì 14 gennaio 2015

Arista di maiale all'arancia

Anno nuovo, vita nuova, recita un detto popolare che non ho mai condiviso!!!
Ma questo 2015, mi ha portato una novità che in vita mia non avevo mai provato!!! 
Il pranzo fuori portato da casa!!! Infatti per quanto mi riguarda, o pranzo a casa o pranzo fuori!!! Non mi sono mai posta il problema della schiscetta!!!
Nel 2014 però mio figlio si è diplomato ed ha iniziato l'università ... i primi tempi ha mangiato fuori, pizza, panini ecc. (la mensa universitaria è improponibile!!!), poi ha scoperto che esiste uno spazio studenti attrezzato di forno a micro-onde ed ha deciso che era meglio il pranzo di mamma da scaldare!!!
Così mi trovo quasi ogni giorno a pensare a piatti che possano essere scaldati senza perdere gusto in modo da cucinare la stessa cosa per tutti. 
Ho cucinato la ribollita, lo spezzatino rustico, il pollo al curryil polpo alla luciana, ma nessuno di questi ha riscosso il successo di questa arista all'arancia anche tra i compagni di corso (alcuni hanno chiesto l'assaggio!!!) e tra l'altro, dopo aver vinto la sfida del cinghiale, questo è stato un piatto per la serie:"ti piace vincere facile!!!"
Infatti calcolando le calorie mi sono resa conto che è spendibilissimo anche in caso di dieta ipocalorica!!! Mio figlio ci mangia insieme anche un panino, un frutto, e chiede sempre anche il dolcino, ma se siete a dieta vi accontenterete così!!!
   


Ingredienti per 6 persone:
  • 1 kg di arista di maiale disossata magra  (1300 cal.)
  • 2 spicchi d’aglio
  • Alcuni rametti di rosmarino
  • 6 cucchiai di olio extra vergine di oliva (648 cal.)
  • Sale
  • Pepe a mulinello
  • Il succo di 3 arance (circa 250 ml = 82,5 cal.)
  • La scorza di 2 arance (non ho dati, ma credo siano calorie trascurabili)
  • Brodo vegetale (100 g. = 11 cal.)
Gli alimenti non computati, servono solo ad insaporire, non si mangiano, quindi non apportano calorie.
Quindi 1300 cal. carne + 648 l'olio + 82,5 il succo + 11 brodo = 2030,50 : 6 persone = 340,25 calorie a testa.
Aggiungiamo pure 100 g di patate bollite a testa (71 cal. ) ed otteniamo 411, 25 calorie a persona.


Preparazione:
Legare la carne e farla rosolare in un tegame con l’olio caldo, l’aglio, il rosmarino.
Quando la carne è rosolata da ogni parte, togliere aglio e rosmarino, salare e pepare abbondantemente.
Aggiungere il succo delle 3 arance e le scorzette di una (senza parte bianca) tagliata a julienne.
Proseguire la cottura a fuoco basso (per circa mezz'ora) facendo attenzione che la carne abbia sempre un po’ di liquido, se così non fosse aggiungere un po’di brodo vegetale bollente.
Per capire la cottura:bucando la carne con uno spiedino devono uscire gli umori, ma non devono essere rosati, devono essere trasparenti.
Quando la cottura della carne è terminata, toglierla dalla casseruola e tenerla a riposare al caldo.

Prelevare poi il fondo di cottura con le scorzette e passarlo con il frullatore ad immersione o al passaverdura insieme ad alcuni cucchiai di brodo vegetale se occorre e creare una salsa liscia.
La salsa ottenuta, allungata con alcuni cucchiai di brodo vegetale, va fatta restringere sul fuoco con le scorzette d’arancia rimaste che serviranno da decorazione.
Non appena le scorzette si sono ammorbidite, toglierle dalla salsa e tenerle al caldo.
Aggiungere alla salsa rimasta, un cucchiaino di amido di mais sciolto in 3 cucchiai di acqua calda o brodo vegetale, far addensare e la salsa all’arancia è pronta.
Tagliare la carne che nel frattempo ha riposato, a fette, irrorandole con la salsa e decorando con le scorzette.
La salsa può servire per condire patate lessate in acqua salata, da mangiare per contorno.
  



2 commenti:

  1. mmm...sono sicura che questo piatto è delizioso! Complimenti Sabrina! Un salutone

    RispondiElimina