Torta di compleanno con Camy cream

Torta di compleanno con Camy cream

Questa è la torta che avrei voluto per la mia festa quando ero piccola: la torta di compleanno con la Camy cream. Perché proprio questa? In realtà neanche sapevo da bambina cosa fosse questa crema. Il mio desiderio era quello di avere una torta cioccolatosa, scura, non il classico pan di Spagna giallino. Decorata con la sac a poche in modo “sontuoso”. Ma sembrava essere un ostacolo insormontabile!

Il sogno si scontra con il territorio

Sono nata in un piccolo paese del Chianti e come potete immaginare, ‘anta anni fa, non è che ci fossero, pasticcerie gestite da Montersino o da Biasetto, pertanto la torta di compleanno si riduceva a 2 alternative: millefoglie o pan di Spagna farcito. La millefoglie era la mia preferita, così la mia mamma, provvedeva e me la faceva fare “speciale”, perché quella standard era crema e cioccolato, quella che piaceva a me, solo cioccolato. Per la serie spazio alla creatività!  

Quando sono un po’ cresciuta, sono diventata una divoratrice di libri così tutti i parenti me ne regalavano ad ogni occasione. Un giorno me ne hanno regalato uno che aveva anche le figure sparse qua e là, non ricordo neppure il titolo. Ma ricordo ancora oggi quel disegno di una sontuosa torta di compleanno per la principessa. Quell’immagine mi tornava alla mente ogni compleanno, ogni volta la chiedevo, ma non c’è mai stato verso di averla. Non che mia madre poverina, non ci abbia provato, ma non sapendo lei cucinare, l’unica era la pasticceria. Un anno, ho festeggiato il compleanno al mare, a Castiglione della Pescaia e  i miei sono andati fino a Grosseto a farsi fare questa torta, era bellissima. Esteticamente, il sogno realizzato. Al sapore un incredibile flop: la torta insipida, con un pan di Spagna secco, la torta sembrava di cartone.

La torta dei miei sogni

A questo punto vi chiederete che torta avessi mai desiderato. La figurina in questione, rappresentava una torta tutta bianca decorata con i ciuffi di panna e lamponi, ma dentro nera come il cioccolato fondente e farcita di una crema bianca. Niente di trascendentale, ma quando penso ad una torta di compleanno, quell’immagine emerge dalla memoria.  

Allora facciamola questa torta, mi sono detta. Dopo tutti questi anni me la merito anche se non è il mio compleanno. Intanto si apre la porta ed entra in casa mia figlia urlando (gli adolescenti non parlano, urlano!) :”Mamma che torta posso fare per il compleanno di (non mi ricordo neppure il nome, dato che quest’anno prepara torte per il compleanno di ogni compagno di classe!) deve essere una torta al cioccolato naturalmente, nuova, compleannosa e buona, buona, buona!”

Realizziamo il sogno

Allora il fato mi viene incontro! Le ho raccontato della mia torta nostalgica. Allora lei :”La copertura pannosa fa schifo, facciamo la Namelaka al cioccolato bianco”  “Ma devo pubblicarla, i miei lettori penseranno che non so fare altro! Ho visto su qualche sito la Camy cream.” “Camy cream?” “E’ una crema che ha inventato una tipa che si chiama Camilla ed una sua amica che l’ha provata, le ha dato il nome dell’inventrice la proviamo anche noi? Poi dobbiamo trovare una buona base per farcire. Stasera ci mettiamo a fare tutte le ricerche e poi domani la prepariamo.”

Quando sono rientrata la sera ho trovato la torta al cioccolato fatta e la Camy cream in frigo. Aveva fatto tutto lei. “Però mamma, te la decori da sola, perché io non lo so fare bene e poi è la torta che volevi quando eri piccina, lo sai solo tu come dovrebbe essere!”

Così mi sono trovata a tagliare in due la torta, bagnarla, farcirla a metà, ricoprirla con la Camy cream e sac à poche alla mano, a decorarla, tutto questo in un silenzio assoluto, con gli occhi umidi ed il groppo alla gola. Posizionato l’ultimo lampone, le lacrime mi sono scese, copiose, calde, liberatorie, felice di aver realizzato un mio sogno di bambina, grazie anche alla mia adolescente.        

Un sogno dolcissimo

La ricetta della torta al cioccolato è di Gabila, ma con l’impasto, infornato tutto insieme in uno stampo grande, aumentando i tempi di cottura almeno a 40 minuti, perché 2 stampi da 20 cm non li abbiamo. Poi, non avendo la panna acida, l’abbiamo fatta in casa.

La torta è buonissima, non troppo dolce nonostante la grande quantità di zucchero, ben bilanciata dal cacao. Resta deliziosamente umida, ma dovendola mangiare il giorno dopo ho preferito bagnarla leggermente. La bagna l’avrei preferita al caffè o al rum, ma la torta era per dei ragazzi, così ho preferito usare una bagna analcolica al latte e cacao.

La torta il mattino dopo è stata portata a scuola, ma all’ora di pranzo è tornata una fettona per la mamma nostalgica. La torta di compleanno con la Camy cream aveva l’aspetto giusto e il sapore che avrei voluto da bambina. Mi è scesa una nuova lacrima.

Torta di compleanno con Camy cream

Torta di compleanno con camy cream

Sabrina Fattorini
Portata dolci
Cucina Italiana
Porzioni 15 persone

Ingredienti
  

Ingredienti per una tortiera da cm 26:

    per la torta:

    • 125 g di cacao amaro
    • 290 g di farina 00
    • 470 g di zucchero
    • 2 cucchiaini di bicarbonato
    • 16 g di lievito in polvere
    • 1 cucchiaino di sale
    • 2 uova grandi intere
    • 1 tuorlo grande
    • 250 ml di acqua calda
    • 345 g di latticello o panna acida noi panna acida fatta in casa
    • 115 g di burro fuso
    • 1 baccello di vaniglia

    Per la panna acida fatta in casa

    • 200 ml di panna
    • 145 ml di yogurt greco
    • 2 cucchiaini di succo di limone

    per la Camy cream:

    • 1 kg di mascarpone freddo appena tolto dal frigo
    • 340 g di latte condensato freddo appena tolto dal frigo
    • 500 g di panna fresca fredda appena tolta dal frigo

    Per la bagna al latte e cacao

    • 200 ml di latte
    • 100 ml di acqua
    • 106 g di zucchero
    • 13 g di cacao amaro in polvere

    per la decorazione:

    • 125 g di lamponi freschi

    Istruzioni
     

    Preparazione:

      Per la panna acida fatta in casa:

      • Amalgamare tutti gli ingredienti e lasciare a riposare in frigo alcune ore.

      per la Camy cream:

      • Montare la panna a neve ferma e metterla in frigo. Montare bene il mascarpone, poi unire il latte condensato a filo e montare alcuni minuti per rendere tutto spumoso.
      • Unire con la spatola la panna montata al composto di mascarpone, mescolando delicatamente con movimenti dal basso verso l’alto per non smontare il tutto e rimettere subito in frigo.

      per la torta al cacao:

      • Accendere il forno a 180° ed imburrare la tortiera da cm 26 con il gancio laterale.
      • In una ciotola setacciare cacao, farina, lievito, bicarbonato, sale e zucchero.
      • Amalgamare bene, poi unire le uova, il tuorlo, l’acqua calda, il burro fuso tiepido, il latticello (o la panna acida) e lavorare il tutto fino ad ottenere un composto liscio, omogeneo, senza grumi.
      • Unire le farine in più riprese ed amalgamare bene.
      • Riempire lo stampo precedentemente imburrato e cuocere per circa 40 minuti (vale sempre la prova dello stecchino).
      • Sfornare e lasciar raffreddare nello stampo.

      Per la bagna latte e cacao

      • Mettere in un pentolino l’acqua, lo zucchero e 100 ml di latte e posizionarlo sul fornello a fiamma dolce.
      • In un bicchiere a parte sciogliere il cacao nei restanti 50 ml di latte, mescolando energicamente in modo da sciogliere eventuali grumi.
      • Quando il latte sul fornello sarà ben caldo e lo zucchero si sarà completamente sciolto, unire il latte diluito con il cacao.
      • Mescolare per amalgamare bene il tutto e cuocere un paio di minuti.
      • Lasciar raffreddare completamente la bagna prima di utilizzarla.

      Per l’assemblaggio:

      • Togliere la torta dallo stampo, una volta fredda, capovolgerla e dividerla in 2 tagliandola con il coltello da pane nello spessore. Si ottengono così 2 dischi alti circa 3, 5 cm.
      • Con l'aiuto di un pennello, bagnare bene la superficie dei 2 dischi di torta.
      • Inserire tutta la Camy cream in una sac à poche con la bocchetta a stella e farcire uno dei 2 dischi, ricoprendo con l’altro.
      • Fare sulla superficie esterna una strato leggero di crema e decorare tutto il bordo con ciuffetti della stessa e lamponi.

      Note

      Una buona riuscita della Camy cream richiede tutti gli ingredienti freddissimi.
      La Camy cream è abbondante per quest’uso. Ma potrete usarla per realizzare questi bicchierini di crema ai lamponi.
       
       
       
       
       

      13 commenti su “Torta di compleanno con Camy cream”

      1. Che figlia adorabile, degna figlia di sua madre! (a parte il tono di voce un po' altino quando parla, ma negli adolescenti questo è normale)

      2. Architettando in cucina

        Ciao Andrea, grazie per i tuoi complimenti!!! Chissà forse gli adolescenti si esercitano per quando saremo vecchi e sordi!!! Un abbraccio!!! 🙂

      3. no va beh ma adesso la voglio assolutamente assaggiare anche io questa torta super deliziosa!!
        mi chiedo soprattutto come hai fatto ad attendere una vita per poterla gustare…io mai ci riuscirei!!
        davvero super…e ottima consigliera e aiutante tua figlia!!
        grazie per aver partecipato….

      4. Architettando in cucina

        Ciao Barbara, dopo averla mangiata mi sono fatta la stessa domanda!!! Felice di aver partecipato!!! Un abbraccio!!! 🙂

      5. o povera me…che devo soffrire così tanto…a guardare questa torta golosa ed invitante…e non la posso assaggiare!! Un abbraccio SILVIA

      6. la camy non l'ho mai assaggiata !!! terrò da conto questa ricetta per …..quando avrò smaltito le feste , bella torta , un abbraccio ciao Reby

      Lascia un commento

      Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

      Recipe Rating