Rosemary Apple Tart o Crostata di mele al rosmarino

Rosemary Apple Tart o crostata di mele e rosmarino

Rosemary Apple Tart o crostata di mele al rosmarino : un guscio molto sottile e croccante, racchiude tantissime mele tagliate sottili e insaporite con limone e rosmarino. Una vera delizia, gradevolmente acidula e profumata. La croccantezza di questo guscio è data dalla farina di mais, che rende questa torta, un po’ rustica, ma piacevolissima, anche grazie al profumo del limone. Le mele morbidissime ed il guscio croccante, diventano in bocca, davvero goduriosi ed è facile desiderarne un’altra fetta.

The Southern pie book

Questa è la crostata che ho scelto dal libro “The Southern pie book” che il Club del 27, ha decretato essere il tema del mese. C’erano una montagna di torte bellissime e dai sapori intriganti, non è stato facile scegliere, ma l’idea delle mele con il rosmarino mi ha conquistata subito. Poi all’assaggio mi sono pure data ragione, perché il connubio è delizioso.

Rosemary Apple Tart o crostata di mele e rosmarino

Le torte americane

Chi segue questo blog, sa che io non sono solitamente attratta dai dolci americani, spesso troppo dolci e troppo carichi di grassi, che non mi lasciano alla fine la piacevolezza del peccato di gola, ma solo la pesantezza. Ma questo libro mi ha davvero stregata, con torte interessanti, nella loro rustica semplicità con gusci (piecrust) sono tutti molto particolari. Ne farò altre sicuramente di ricette di questo libro. Come tutte le ricette americane, nell’originale ci sono le unità di misura fatte in “cup”, ma non temete, io ho pesato tutto e la ricetta la trovate scritte come sempre.

Le tarte

Quindi Rosemary Apple Tart o crostata di mele al rosmarino è davvero facile, da fare: l’unica insidia, la nasconde il guscio che come tutte le pie richiede tutti ingredienti freddissimi e bisogna dosare l’acqua, un cucchiaio alla volta, potrebbe volercene di più o di meno, dipende dalla farina. Ci vorrà poi un pochina di pazienza per sistemare ad una ad una tutte le fettine di mela che io ho tagliato con la mandolina a 1,5 mm. Ma il risultato vi ripagherà dello sforzo.

Se amate le tart, non perdetevi la tarte au chocolat, è la quintessenza del piacere.

Rosemary Apple Tart o crostata di mele e rosmarino

Rosemary Apple Tart

Sabrina Fattorini
4.67 da 3 voti

Ingredienti
  

Per la pasta Brisée al limone

  • 125 g di farina 00
  • 80 g di farina bianca di mais
  • 60 g di zucchero a velo
  • 1 limone
  • 1 pizzico di sale
  • 100 g di burro freddissimo
  • 80 g di acqua ghiacciata (per me 50)

Per il ripieno

  • 6 mele granny smith pelate ed affettate sottilmente
  • 1/2 limone la scorza grattugiata
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • 1 cucchiaino di aghi di rosmarino tritati finissimi
  • 1 pizzico di sale
  • 135+10 g di zucchero
  • 30 g di burro freddissimo tagliato a dadini

Per guarnire

  • 2 rametti di rosmarino

Istruzioni
 

  • Mescolare tutte le polveri e la scorza di limone, in una ciotola. Tagliare il burro freddissimo, con il frullatore, fino a farlo sbriciolare. Versare l’acqua ghiacciata un cucchiaio alla volta, sulle polveri nella bowl e mescolare con la forchetta, fin quando gli ingredienti secchi non saranno inumiditi.
  • Compattare e formare un disco. Avvolgerlo nella pellicola e farlo riposare in frigo per 30 minuti.
  • Preriscaldare il forno a 200°C. Stendere la pasta allo spessore di 6 millimetri su una superficie leggermente infarinata e rivestirci una tortiera diametro 26 cm. Congelare 10 minuti o fino ad indurimento.
  • Intanto versare le mele affettate, il succo di limone, la scorza, gli aghi di rosmarino, 135 g zucchero ed il sale in una bowl ad insaporire. Tirare fuori dal congelatore la tortiera rivestita di pasta e sistemarci le mele in cerchi concentrici. Spolverare con 10 g di zucchero ed il burro freddissimo tagliato a dadini.
  • Cuocere a 200° per 50 minuti o finché la pasta non si è dorata. Dopo 35 minuti di cottura, coprire con un foglio di alluminio per evitare che scurisca. Con il mio forno è servita un’ora di cottura.
  • Far raffreddare su una griglia, decorare con rosmarino e servire.
Rosemary Apple Tart o crostata di mele e rosmarino

25 commenti su “Rosemary Apple Tart o Crostata di mele al rosmarino”

  1. 4 stars
    Che meraviglia spettacolare con quelle fettine sottilissime che si rincorrono.
    Mi piace molto anche la nuova veste del tuo blog, una casa accogliente per ricette strepitose e vulcaniche come te
    Un grandissimo abbraccio

  2. Sabry, ma lo sai che una Apple Pie di mele e rosmarino è stato il dolce che ha dato origine al nome del mio blog? Era la terza sfida dell’MTChallenge, proposta da Annalù, e all’epoca non avevo ancora il blog. Il mio commento su Menù Turistico, quando uscì la ricetta della sfida, è stato: non so ancora come la farò, ma so già come la chiamerò: la apple pie di Mary Pie! 😀
    Questo per dirti che mi piace un sacco questo accostamento, e l’unica cosa che mi stupisce è come mai non abbia continuato a usarlo… ma da oggi credo che tornerò a Canossa e proverò senz’altro questa golosa pie.
    Un abbraccio.

    1. All’inizio, l’ho quasi scelta più per la foto, ma già mentre la preparavo, si sprigionavano dei profumi meravigliosi. Poi l’assaggio è stato devastante, per cui te la consiglio vivamente. Mi ero sempre chiesta il perché del nome del tuo blog: adesso lo so!

  3. Sabrina ! Le tue foto mi fanno sbavare davanti allo schermo. Adoro le mele e poi il rosmarino mi fa pensare tantissimo a quello – super profumato – dell’orto di mia mamma.
    Brava. Un abbraccio!
    Biagio

  4. Intanto, la nuova veste del tuo blog mi piace molto… Poi, che dire se non che la tua pie è proprio bella e sofisticata, nella sua semplicità? Amo le pie, ma molto di più i dolci alla mela, quindi… Prima o poi la rifaccio!
    Baci.

  5. Ora, ho giusto un sacchetto di farina di mais bianca che gironzola a giro, avanzata da non so per cosa, ma credo più comprata per sbaglio :-))) Mele e rosmarino intriga pure me tantissimo, sarà da provare, via, faremo ‘sto sforzo pure noi :-))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *