Polpi di wurstel

Polpi di wurstel

I polpi di wurstel non sono una ricetta, ma piuttosto un gioco da fare col cibo. La cosa mi diverte e mi rilassa, ma è diventata una specie di mania. Ormai guardo il cibo pensando: ” a cosa può somigliare una melanzana?” oppure “in cosa posso trasformare un peperone?”

Fruit carving

Sul web poi se ne vedono di tutti i colori, anche cose difficilissime! Ieri ho visto un cocomero tutto intagliato tipo vaso cinese! Si chiama fruit carving, ed è l’antica tecnica di intagliare la frutta e la verdura, che ha le sue radici in Thailandia dove questa disciplina rappresenta uno dei dieci più antichi mestieri dal XIV secolo. Durante la dinastia di Sukhothai, nel 1364, la consorte dell’imperatore Phra Ruang, in occasione del Festival di Loy Kratang, creò uno spettacolare buffet trasformando vari tipi di frutta e verdura in fiori, animali e foglie. L’imperatore fu talmente entusiasta da ordinare che tutte le donne della corte reale dovessero portare in dote, oltre a grazia e bellezza, la conoscenza di questa meravigliosa disciplina. Praticata per molti anni solo a corte, nel 1939 fu introdotta nel programma scolastico, rendendola così accessibile a tutti.

I polpi

Dopo tutto questo preambolo, passo a raccontarvi questo giochino, che piacerà moltissimo ai bambini, e sarà un modo divertente per decorare le vostre tavole.

Fateli tutti diversi, ad esempio i cappelli si possono fare di rapa rossa, di zucchina, di pomodoro, i capelli della “signora Wurstel” possono essere fatti di peperone giallo o rosso, oppure con le cime di cavolfiore bianco e mettete infilzato su ognuno uno stuzzicadenti con attaccato il nome del commensale e diventano dei buonissimi segnaposto per le vostre tavole delle feste.

Se vi sono piaciuti i polpi di wurstel, potreste provare altri giochi con il cibo come la frutta di Halloween o i topolini di formaggio.

Polpi di wurstel

Sabrina Fattorini
Portata Homemade
Cucina Italiana
Porzioni 2 persone

Ingredienti
  

  • 2 wurstel piccoli
  • 4 grani di pepe nero
  • 1 pezzetto di carota
  • 1 pezzetto di peperone
  • alcuni stuzzicadenti

Istruzioni
 

  • Tagliare i wurstel da poco più di metà in senso longitudinale prima in 4 spicchi, poi dividere in 2 ogni parte ottenuta. Avremo così 8 tentacoli.
  • Scaviamo leggermente con un coltellino piccolo e appuntito, lo spazio per gli occhi e per la bocca.
  • Inserire nei buchetti ottenuti, i grani di pepe per gli occhi ed un pezzettino di carota per la bocca.
  • Tagliare una rondellina di carota naturalmente dopo averla lavata e pelata, che diventerà la falda del cappello. Dalla punta della carota, ricaviamo il resto del cappello.
  • Fissiamoli tutti in pezzi in cima al wurstel con un pezzetto di stuzzicadenti.
  • Tagliare ora una striscia di peperone, ed tagliarla in 2 o 3 parti, a simulare i capelli e fissarla sulla sommità del wurstel senza cappello, con un pezzetto di stuzzicadenti.

8 commenti su “Polpi di wurstel”

  1. Cara amica ma sono smpaticissimi ahahhahah ideali per le feste dei bambini o per aperitivi con amici grazie per l idea un bacione e buona Domenica 😉

  2. Architettando in cucina

    Ciao Patrizia, ho fatto un grande allenamento quando i miei figli non mangiavano niente e quindi ogni giorno mi dovevo inventare qualcosa!!! Ora invece mangerebbero il buio e sono io che ho voglia di gioco!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Recipe Rating