mercoledì 1 ottobre 2014

Panzanella croccante di Fabio Picchi

Le stagioni ormai fanno come gli pare e noi abbiamo nell'orto ancora qualche pomodoro e cetriolo, allora anche se è ottobre la panzanella va sempre bene!
E' un piatto della tradizione toscana contadina, quindi un piatto povero, adatto a sfamare e rinfrescare dopo il duro lavoro estivo nei campi. 
Io sono toscana perciò questo piatto a casa mia è sempre andato alla grande, ma l'ho sempre odiato!
Infatti la panzanella classica si fa bagnando il pane raffermo in acqua fredda, poi si strizza ed esce fuori una roba che sembra la pappa del cane!!! L'estetica è devastante!!!
E siccome io mangio prima con gli occhi che con la bocca, mi sono sempre rifiutata di mangiarla, ma anche di prepararla!!!
Poi è arrivato il Picchi (anni fa) ed ha messo questo piatto in versione croccante nel suo menu!!! E' stata una rivelazione!!! 
Infatti in estate la panzanella con tutte quelle verdure croccanti, il profumo dei pomodori e del basilico effettivamente è un bel piatto, nella versione croccante de Il Cibreo (il ristorante di Fabio Picchi a Firenze) è una magia per placare la calura estiva!!
E' anche un piatto sano e se abbondate con le verdure e state parchi con il pane e l'olio,  neanche molto calorico!!! Allora provate questa fantastica ricetta!


Ingredienti per 4 persone:

  • 200 g di pane raffermo (assolutamente Toscano)
  • 1 spicchio d’aglio (se gradito)
  • 1 cipolla rossa estiva di Certaldo
  • 4 pomodori freschi maturi ma sodi
  • 1 mazzetto di basilico
  • 1 cetriolo
  • Fogli di sedano (facoltative)
  • Friggitelli (facoltativi)
  • Olio extra vergine di oliva
  • Sale
  • Pepe nero appena macinato
  • Aceto


Preparazione:

Tostare in forno il pane raffermo tagliato a cubetti non troppo grandi. Eventualmente all’uscita dal forno strusciarli con l’aglio. Lavare i pomodori e tagliarli a dadini, spezzare il basilico con le mani, tenendone da parte alcune foglie per decorare. Affettare finemente la cipolla, tagliare il cetriolo a rondelle e nel caso anche i friggitelli. In una ciotolina, preparare l’emulsione di olio extra vergine di oliva, sale, pepe e aceto, sbattendo bene finché non diventa cremosa. Raccogliere in una ciotola le verdure ed il pane, condire tutto con l’emulsione e lasciare in frigo a riposare almeno un’ora prima di servire.


2 commenti:

  1. Effettivamente l'estetica del piatto tradizionale non è il massimo e direi che questa versione è sicuramente +fotogenica riuscendo però a non snaturalizzare l'essenza della ricetta!
    grazie x la condivisione, la proverò ^_^ (anche il mio orto mi sta regalando ancora cetrioli..ad ottobre!!!!!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Consuelo, provala è buonissima!!! Evviva i nostri orti !!!!Un bacione !!! :)

      Elimina