mercoledì 15 maggio 2013

Fiori di panna cotta


La panna cotta, il dolce di origine piemontese ormai adottato in tutta Italia e molto copiato all'estero, forse anche perché è facilissimo da fare e molto veloce.
Non avevo però mai pensato di pubblicare questa ricetta, proprio perché anche un po' banale ... la sanno fare tutti!!!
Poi ieri la svolta!!! Ho visto al supermercato che esistono dei preparati pronti per farla!!! 
Non ho capito il senso!!! E' un dolce composto da 3 ingredienti se lo fai da solo, da 2 se lo compri già fatto!!! Possibile??? 
Poi siccome le stranezze non vengono mai sole, ieri sera ho cenato in un pessimo ristorante, ho mangiato uno schifo e ciliegina sulla torta, per dessert, in una scelta di 3 (attenti a non sprecarvi!!!) c'era la panna cotta!!! L'ho presa per capire se potevano fare una porcheria anche con una cosa così semplice!!! E udite udite... ce l'hanno fatta!!! La panna cotta sembrava una pallina antistress, gommosissima, si appiccicava al palato... Uno schifo!!!
A mezzanotte, incavolata nera (tanto per non scadere nello scurrile!!!), torno a casa, mi fiondo al frigorifero!!! Bene, la panna fresca c'è, la colla di pesce ce l'ho, lo zucchero a velo anche !!! Allora panna cotta !!! (I miei sono andati a letto zitti zitti ... quando sono nervosa è meglio sgomberare il campo!!!)  A mezzanotte e 12 minuti esatti ero a letto anch'io,  riconciliata con il mondo ... e stamattina abbiamo fatto colazione con i fiorellini di panna cotta !!! 
Se fatte bene le cose semplici sono troppo buone !!! Con questa ricetta non potete sbagliare!!! E' morbida, non è gommosa, non è eccessivamente dolce e si sforma perfettamente anche da stampini più particolari come questo a fiore!!!

Ingredienti per 6 stampini monodose:
  • 1/2 l di panna fresca
  • 8 g di colla di pesce
  • 50 g di zucchero a velo
Preparazione:
Mettere a bagno la colla di pesce in acqua fredda per 10 minuti.
Versare la panna in una casseruola e scaldare.
Unire  lo zucchero a velo.
Attenzione non deve bollire.
Unire la colla di pesce ben strizzata alla panna e mescolare fino a quando non si è sciolta.
Filtrare il composto ed inserirlo negli stampi monodose.
Tenere in frigo a raffreddare almeno 5 ore.
Si può gustare guarnito con frutta fresca, salse a base di frutta, con ganache al cioccolato, salse a base di caffè, nocciole ecc.

Nota: per non correre rischi, per sformarla da stampi particolari, passarla mezz'ora in freezer, si sformerà benissimo!!!
Lasciarla poi una mezz'ora a temperatura ambiente e servire ... sarà perfetta!

20 commenti:

  1. Sabrina, ma sei proprio sicura che la panna cotta la sanno fare tutti???
    Ma dove sei andata a mangiare? In Toscana è difficile trovarsi male, e tu ci sei riuscita! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho mangiato in un posto dove fanno anche i fighi ... comunque per fortuna in Toscana si mangia piuttosto bene, ma purtroppo gli improvvisati esistono da tutte le parti ... Andrea, se mi dici che con questa ricetta non riesci a fare la panna cotta, ti tolgo il saluto!!! Non lo farei mai!!! Sei troppo simpatico!!!

      Elimina
    2. Ma no, che hai capito? Semplicemente io la panna cotta non l'ho mai fatta. Ma con la tua perfetta spiegazione, tutto diventa semplice. E a questo punto, siccome m'hai provocato, io me te magno; anzi no, me la faccio e poi me la magno!

      Elimina
    3. Allora resto in attesa dell'esito!!! So già che ti piacerà!!!

      Elimina
  2. E' il dolce preferito di mio papà ma non so perchè non gliel'ho mai fatto!!!!
    C'è la moda dei preparati per fare qualunque cosa...persino la panna cotta!! Ma non da più soddisfazione farla da se'!!!!!! Grazie per la ricetta perfetta...hai fatto benissimo a postarla!!!

    A presto
    monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Monica, dopo ieri sera non ce l'ho fatta più ... questo post è stato una terapia!!! Un abbraccio!!!

      Elimina
  3. Deve essere buonissima!! Da oggi ti seguo con piacere :)
    Ti aspetto nel mio blog se ti va

    http://lacucinadellenonne.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alice, benvenuta !!! Passerò a visitare il tuo blog!!!

      Elimina
  4. Anche a me piace moltissimo la panna cotta, di solito la mangiamo in abbinamento a una crema al cioccolato. Ma anche semplice, gustata a colazione è una vera bontà. E fa la sua figura sempre.

    RispondiElimina
  5. Irresistibile!!!!!!
    Hai mai provato ad utilizzare l'agar agar per gelificare??
    Io lo uso sempre e mi trovo strabene!
    Ogni 1/2 litro di liquido aggiungo 1 cucchiaino e 1/2 di agar agar in polvere, faccio sobbollire per 5 minuti e poi metto nelle formine e in frigo.
    E tutto vegetale e fa anche bene ;-)
    Prova :-)
    Ciao, complimenti!
    Un bacione

    Federica :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Federica, uso spesso l'agar agar, ma effettivamente non l'ho mai usata per la panna cotta!!! Proverò senz'altro!!!

      Elimina
  6. que facil tu panacota, no la he hecho nunca, tendre que probar. Que rabia da salir a un restaurante y que sea malo, yo tambien vuelvo a casa muy enfadada.
    un beso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Para mí es insoportable ir a un restaurante y comer mal!Un beso!!!

      Elimina
  7. Mai fatta la colazione con la panna cotta *__* ma è una bella idea per iniziare la giornata con stile :-P
    Bravissima ed hai dimostrato che le cose semplici non sono sempre banali e scontate!
    La prossima volta invita i ristoratori a casa tua e insegnagli a cucinare ^_*
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Consuelo, sono troppo fighi per ammettere che non sanno cucinare!!! Sarebbe tempo perso!!! Un bacio!!!

      Elimina
  8. Thank you for this great reciept my husband loves panna cotta, I will do it soon and if you allow me publish it with your link of course, on my blog. delicesnco.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amina Hello, I'm happy if my recipes you will want to do them again on your blog ... Thanks!

      Elimina