secondi di carne – pollame

Il pollo fritto e la birra al tartufo per l’MTC n°63

In Toscana si dice: “Fritta è buona anche una scarpa”, quindi dopo la ola alla Silvia Zanetti che ha vinto l’MTC sui macaron, mettiamoci a friggere il pollo che lei ha deciso per noi: infatti il tema dell’MTC n°63 è il pollo fritto. Ma ovviamente, mica fritto e basta: 2 tipi di fritto, uno panato con farina e uno panato con uovo e pane, la carne deve essere marinata, panata e fritta. Sembra quasi facile, però poi ci vuole una salsa di accompagnamento e anche un contorno. Mentre penso e ripenso, a cosa fare, intanto vivo la mia vita quotidiana, ed una sera in una birreria a Siena bevo una …

Il pollo fritto e la birra al tartufo per l’MTC n°63 Leggi tutto »

Oriana Fallaci ed io: tre città, tre ricette per l’MTC N°60

Questo sarà per me, un MTC diverso: non solo la sfida culinaria, ma anche la storia di un legame molto stretto con la scrittrice che meglio ha raccontato il secolo scorso, attraverso i tre luoghi fondamentali della sua vita e della mia. Ho conosciuto la Fallaci come scrittrice quando avevo 13/14 anni, con un libro fondamentale per ogni donna “Lettera ad un bambino mai nato”. In quegli anni, si dibatteva il tema dell’aborto che dette vita al famosissimo referendum e naturalmente il libro divenne un best seller: mi piacque molto, ma a quell’età, mi mancava l’esperienza della vita per riuscire a comprenderne fino in fondo il significato. Comunque Oriana, mi appassionò, scriveva …

Oriana Fallaci ed io: tre città, tre ricette per l’MTC N°60 Leggi tutto »

Faraona ripiena di pere, spinaci e rigatino di Cinta Senese, con Gravy alla birra e cipolline in agrodolce leggero per l’MTC di ottobre

Quando vedo il tema dell’MTC, ogni mese tremo!!! Le sfide non mi fanno paura, anzi le trovo assolutamente stimolanti ma, o io sono una sfigata da manuale, oppure care mie, siete donne perfide!!! Ma come vi viene in mente a settembre con un caldo da tropici di fare il croissant sfogliato e poi a ottobre, disossare un pollo … il “te possino”, ve lo cercate!!! Qualunque sia il motivo, per cui fate queste cose, oltre alle difficoltà oggettive dell’argomento, io ci metto sempre del mio!!! Mi riduco all’ultimo minuto, sono sempre incasinata, me ne capitano di tutti i colori … mi sento come la gemella di Fantozzi !!! Quindi senza …

Faraona ripiena di pere, spinaci e rigatino di Cinta Senese, con Gravy alla birra e cipolline in agrodolce leggero per l’MTC di ottobre Leggi tutto »

Hamburger di tacchino con crema di robiola e zenzero e pere picciole in agrodolce

Che dire: ” C’ho preso gusto!!!” E pensa e ripensa, mi è venuto in mente un altro hamburger che potrei amare e visto che siamo in dirittura d’arrivo, lo posto subito!!! A differenza dell’hamburger di Cinta, questo è stato gradito di più dalla parte femminile della famiglia!!! I maschi hanno preferito l’altro dichiarandolo più rustico, ma intendendolo adatto anche al camionista sceso dalla bisarca in qualche fast food di periferia. Poi sicuramente è il maiale a fare più maschio!!! Senza sott’intesi … sarebbe troppo facile!!! Questo invece è un panino più di classe, per palati più raffinati, cuori dediti alle biodiversità, anime più votate alla ristorazione che al rifornimento di …

Hamburger di tacchino con crema di robiola e zenzero e pere picciole in agrodolce Leggi tutto »

Scottiglia

La scottiglia è uno dei piatti che più mi ricordano mia nonna … è un piatto della tradizione contadina toscana che assume varie sfaccettature a seconda delle zone. Esiste la versione maremmana, casentinese ecc. Questa è la versione di mia nonna, per cui territorialmente senese! Questo piatto veniva fatto nelle famiglie contadine nel momento dei grandi lavori agricoli tipo vendemmia o trebbiatura, quando le famiglie si riunivano per eseguire questi grandi lavori che richiedevano molte braccia. Si andava a vendemmiare dai vicini e poi i vicini venivano a vendemmiare da noi e ovviamente la famiglia che ospitava i lavori sfamava tutti i lavoratori. A casa di mia nonna erano 32 …

Scottiglia Leggi tutto »

Rotolo di tacchino alle erbe aromatiche

Un piatto adatto a tutte le stagioni, da servire caldo o freddo, fa sempre figura a tavola, il rotolo di tacchino alle erbe aromatiche. Il tacchino arriva da lontano Il tacchino, proveniente dal Messico, fu introdotto in Europa dopo la scoperta dell’America, dagli spagnoli che lo portarono nella loro terra, nel 1520. Da qui raggiunse la Francia, dove fu chiamato “Pollo d’India” ed in seguito si diffuse in tutto il continente, diventando molto comune. Era descritto come una varietà di pavone, con una coda meno pronunciata e una carne più saporita. In Inghilterra, comparve per la prima volta sotto il regno di Enrico VIII, nel 1524, dove lo chiamarono “Gallo …

Rotolo di tacchino alle erbe aromatiche Leggi tutto »