Gli anelli di Sarlacc, biscotti di frolla gialla e nera

Gli anelli di Sarlacc, biscotti di frolla gialla e nera

Gli anelli di Sarlacc, biscotti di frolla gialla e nera, sono il mio personale contributo ai festeggiamenti, per l’uscita del nuovo film della saga di Star Wars. Infatti anche quest’anno, 2016 il 15 dicembre, uscirà un nuovo film della saga e anche quest’anno lo celebreremo con lo Star Wars Tribute, al Teatro Politeama Multisala di Poggibonsi (Si).
Parteciperò ai festeggiamenti con improbabili piatti ispirati alla saga. Lo scorso anno ho presentato il Wasaka Berry Pudding , la pizza Mustafar ed il Bantha Burger. Quest’anno, gli anelli di Sarlaac: biscotti di frolla a forma di ciambella realizzati con un doppio impasto giallo (farina di mais e curcuma) e nero (cacao e carbone vegetale).

La saga di Star Wars

La serie è ambientata in una galassia immaginaria, in un’epoca non precisata. Il suo universo è popolato da umani e diverse altre specie viventi provenienti da tutti gli angoli della galassia. Robot e droidi svolgono una vasta varietà di compiti, mentre astronavi permettono un rapido e comodo spostamento tra i numerosi sistemi e pianeti della galassia. La trama segue l’eterna lotta tra il bene e il male, incarnati dai due ordini dei Jedi e dei  Sith, che attingono i loro poteri dal lato chiaro e oscuro di un campo di energia mistica denominato Forza.

Il Sarlacc

Il Sarlacc era una creatura onnivora semi-senziente simile ad una pianta che si trovava in diversi pianeti, sparsi per tutta la Galassia. Era molto diffusa. Gli scienziati non sapevano se definire i Sarlacc creature o piante, perché avevano le caratteristiche di entrambi i regni. I Sarlacc erano grandi artropodi onnivori con lunghi tentacoli che formavano un cerchio intorno alla bocca. Si riproducevano tramite delle spore chiamate “sarlacci”. Queste spore viaggiavano attraverso lo spazio, fino a trovare un pianeta adatto. Alla fine del loro ciclo larvale, in cui potevano muoversi, si piantavano nel terreno del pianeta, e creavano un piccolo pozzo, emergendo dal terreno come piante. La bocca ed i tentacoli erano le parti più visibili di un Sarlacc. Le altre enormi caratteristiche anatomiche erano sepolte nel terreno, estendendosi per centinaia di metri di profondità. In questo modo gli organi vitali del Sarlacc erano protetti,e non subivano gravi danni in caso di attacco.

Gli anelli di Sarlacc biscotti di frolla gialla e nera

Sabrina Fattorini
Portata biscotti
Cucina Italiana

Ingredienti
  

per la frolla gialla

  • 100 g di farina di mais fioretto
  • 210 g di farina 00
  • 60 g di zucchero a velo
  • 110 g di burro freddo
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale fino
  • 1/2 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 cucchiaio di curcuma

per la frolla nera

  • 250 g di farina 00
  • 50 g di cacao amaro
  • 10 g di carbone vegetale
  • 125 g di burro
  • 125 g di zucchero
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • 3 cucchiai di acqua ghiacciata optional: se occorre o no dipende dalla grandezza delle uova

Istruzioni
 

per la frolla gialla

  • Setacciare le farine e mescolarle bene in una ciotola. Fare la fontana ed unire il burro tagliato a piccoli pezzi. Impastare bene con le dita fino ad ottenere un composto sabbioso. Aggiungere lo zucchero e mescolare velocemente. Aggiungere l’uovo, il sale e l’acqua (se serve) impastando velocemente fino a formare una palla. Avvolgere la pasta frolla nella pellicola e trasferirla in frigo per almeno mezz’ora.

per la frolla nera

  • Setacciare la farina, il lievito, il cacao ed il carbone vegetale in una ciotola. Fare la fontana ed aggiungere il burro a pezzettini. Impastare con la punta delle dita, fino ad ottenere un composto sabbioso. Aggiungere lo zucchero mescolando velocemente, poi l’uovo, il sale e l’acqua se serve ed impastare fino a formare una palla. Avvolgere nella pellicola e far riposare in frigo per almeno mezz’ora.

Composizione del biscotto

  • Preriscaldare il forno a 180°. Trascorso il tempo di riposo, togliere le due frolle dal frigo. Stendere la frolla nera con il mattarello, su un piano leggermente infarinato, fino a 2/3 mm di spessore. Stendere anche la gialla fino a 2/3 mm di spessore ed utilizzare un coltello affilato per praticarci dei tagli, come si vede nella foto. Sovrapporre alla frolla nera, quella gialla tagliata.
  • Poi con un anello da cm 6 ritagliare i biscotti e con uno da cm 3 copparli nel centro per creare degli anelli.
  • Appena i biscotti sono formati adagiarli su una teglia ricoperta di carta forno e passarli per mezz’ora in frigo: questa operazione serve a far mantenere la forma alla frolla.
  • Dopo il riposo in frigo, preriscaldare il forno a 180° e infornare la teglia passandola direttamente dal frigo al forno. Cuocere i biscotti per circa 20 minuti, facendo attenzione, la frolla gialla non deve cambiare colore.
  • Appena cotti, lasciarli raffreddare un po’ nella teglia e poi passarli su una griglia per il raffreddamento totale. Si conservano una volta freddi in una scatola di latta per diversi giorni.

Se vi sono piaciuti gli anelli di Sarlacc, i biscotti di frolla gialla e nera e amate i biscotti, nel blog ce ne sono di fantastici. I miei preferiti? I biscotti di frolla e sfoglia di Omar Busi, ma adoro anche i biscotti chicchi di caffè.

 

 

 

   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Recipe Rating