Bon bon di semolino con crema al gorgonzola ed il gioco di San Valentino parte terza

Bon bon di semolino con crema al gorgonzola

Oggi i bon bon al semolino con crema al gorgonzola, per continuare il gioco di San Valentino, che ha emozionato molte followers di questo blog. Se non sapete di cosa stiamo parlando vi consiglio di leggere la prima puntata e la seconda.

Non avete idea di quante mail e messaggi privati su Facebook che ho ricevuto con le varie ipotesi. “Ma Jacopo, non è Tizio? Tizio è dentista? Ah! Ma allora le professioni sono vere? L’imprenditore è Caio? Ma no, non ha mica gli occhi celesti!” 

Vi comunico una volta per tutte che, neanche sotto tortura rivelerò chi sono loro (gli uomini) e le amiche con cui ho condiviso il gioco!

Francesco

Detto questo per dovere di cronaca, passiamo all’uomo di oggi! Dopo due veri fighi, rientriamo nella normalità dell’uomo comune, ma solo fisicamente, perché Francesco, non è certo uno banale. In realtà un comico mancato, è un tipo talmente simpatico che puoi trascorrerci le ore senza rendertene conto. Fisicamente niente di che, anzi forse anche meno, direi bruttino, ma è il classico tipo che poi alla fine incontra!

E non è solo in grado di farti ridere, ma ogni donna che corteggia è in grado di farla sentire unica e speciale. La cosa assolutamente spiazzante di Francesco, è che è in grado di passare in pochi minuti dalla comicità più assoluta a discorsi seri ed importanti, senza perdere di leggerezza o creare silenzi imbarazzanti. Gode di stima e simpatia tra gli uomini ed è adorato dalle donne. Sposatissimo, corteggia spudoratamente tutte le donne che gli piacciono e lo fa con un talmente tanta maestria che dubito non riceva consensi.

Un buongustaio

Per un personaggio di questo tipo cosa si potrebbe inventare? Per Francesco, una cena casalinga ma ben cucinata, è un assoluto buongustaio, in grado di apprezzare una buona cena, ancor più se preparata da una che lo intriga!

Un piatto semplice ma con un brio adatto all’occasione: bon bon di semolino con crema al gorgonzola, ottimo primo piatto o finger food. Infatti per farlo diventare un finger basta poco, è già monoporzione. Per una festa ad esempio basta inserire ogni bon bon in un pirottino di carta, infornarlo e unire alcune gocce di salsa con un biberon da cucina! Per una cena a lume di candela invece potete trasformarlo in una amuse bouche, servirlo in un piattino da finger food e coprirlo di salsa.

Bon bon di semolino con crema al gorgonzola

Bon bon di semolino con crema al gorgonzola

Sabrina Fattorini
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

Per circa 30 bon bon da 20 g ciascuno

    Per i bon bon:

    • 500 ml di latte
    • q.b. di sale
    • 125 g di semolino
    • 25 g di burro
    • 150 g di Parmigiano Reggiano
    • 1 tuorlo

    Per la crema al gorgonzola:

    • 500 ml di panna fresca
    • 100 g di gorgonzola

    Istruzioni
     

    Per i bon bon:

    • Preriscaldare il forno a 180. In una casseruola, riscaldare il latte con 2 pizzichi di sale.
    • Quando sta per bollire versare il semolino a pioggia e cuocere a fiamma bassa finché non sarà addensato (ci vorranno un paio di minuti) mescolando con la frusta. 
    • Togliere dal fuoco ed incorporarvi il burro e la metà del Parmigiano, mescolando bene con un cucchiaio di legno. Unire i tuorli ed amalgamare bene. 
    • Fare le palline con il composto e rotolarle nel Parmigiano grattugiato. 
    • Cuocere le palline in una teglia imburrata e cosparsa di pan grattato oppure in pirottini di carta forno (per servirli come finger food) per 15 minuti a 180° e poi 5 minuti sotto il grill. Servire subito accompagnandoli con la crema al gorgonzola.
    • minuti a 180° e poi 5 minuti sotto il grill. Servire subito accompagnandoli con la crema al gorgonzola.

    Per la crema al gorgonzola:

    • In una casseruolina far fondere a fuoco basso il gorgonzola nella panna mescolando bene.
    • Appena il gorgonzola si è sciolto, lasciar addensare un paio di minuti e la crema è pronta.

    16 commenti su “Bon bon di semolino con crema al gorgonzola ed il gioco di San Valentino parte terza”

    1. Che fortuna essere passata di qui! Gli gnocchi di semolino li ho fatti in tanti modi diversi, sfrutto continuamente la mia fantasia dato che i miei li adorano…ma a fare dei tartufini come questi non ci avevo mai pensato! Li farò sicuramente! Grazie 🙂
      Ti invito a passare nel mio blog-kiosko 🙂 kioskodifruttidibosco.blogspot.it/
      Molto piacere, Leena!

    2. Architettando in cucina

      Ciao Leena, benvenuta!!! Se li provi fatti viva e magari mandami una foto!!! Passo a trovarti prestissimo!!! Baci!!! 🙂

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Recipe Rating