Spaghetti con il polpo

Spaghetti con il polpo

Gli spaghetti con il polpo sono il piatto del giorno successivo alla cottura del “polpo senz’acqua“, al quale ho dedicato un post intero. Così questa ricetta parte proprio da lì: il giorno prima abbiamo cotto il polpo e fatto raffreddare nella pentola di cottura. All’interno avremo il polpo cotto e un paio di bicchieri di liquido. Sarà proprio questo liquido a rendere i vostri spaghetti assolutamente straordinari.

La pasta

Come si sceglie la pasta? Il mio consiglio è orientarsi su prodotti artigianali, con materie prime e  metodi di produzione legati alla qualità. La pasta secca artigianale deve contenere solo acqua purissima e semola di grano duro selezionata. Deve essere essiccata basse temperature e con tempi lunghi.

Se possiede queste caratteristiche, possiamo effettuare l’acquisto. Poi c’è la prova gusto: il sapore deve essere buono, ma deve esserlo anche la consistenza. La pasta deve restare integra in cottura ed al dente.

Se poi vogliamo fare la prova del nove, per decretare la qualità della pasta, occorre fare una doppia cottura. Quindi saltare la pasta in padella con il sugo, con un filo d’olio se serve e qualche cucchiaio di acqua di cottura, ci fa capire se regge bene, resta integra, non si incolla e mantiene una bella estetica.

Se c’è tutto questo, la pasta sarà un ottimo acquisto. Questa ricetta è l’ideale per fare tutte le verifiche necessarie.

Gli spaghetti con il polpo, sono un piatto semplicissimo. Praticamente una base di aglio, olio e peperoncino, dove andremo ad insaporire il polpo e in questo sughetto ci salteremo la pasta. Gli spaghetti assorbiranno l’acqua di cottura del polpo, che è saporitissima ed ha un incredibile profumo di mare.

Un piatto facile, veloce e soprattutto buonissimo. Se vi sono piaciuti questi spaghetti, provate a fare anche il cous cous, polpo, limone e zenzero, resterete piacevolmente stupiti della sua bontà!

Spaghetti con il polpo

Sabrina Fattorini
Portata Primi piatti
Cucina Italiana
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

  • 400 g di spaghetti
  • 1 kg di polpo pesato prima della cottura
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 1 aglietto fresco o 2 spicchi d'aglio
  • 1 peperoncino
  • q.b. di sale
  • 2 bicchieri di acqua di cottura del polpo
  • 1 mazzettino di prezzemolo

Istruzioni
 

  • Dopo aver cotto il polpo senz'acqua, la ricetta è nelle note, ed averlo fatto raffreddare in pentola, raccogliere il liquido rimasto e conservarlo.
  • Tagliare il polpo a pezzettini e mettere a bollire l'acqua per la pasta.
  • Una volta portata l'acqua a bollore, salare e mettere a cuocere gli spaghetti.
  • Intanto in una padella, in grado di contenere la pasta, far scaldare l’aglio tritato finemente con l’olio extra vergine di oliva e con il peperoncino.
  • Aggiungere un po' di acqua di cottura del polpo, il polpo tagliato e mescolare bene, facendo cuocere qualche minuto per far insaporire.
  • Una volta cotti gli spaghetti molto al dente, scolarli nella padella, alzare la fiamma e farli saltare con un po' di acqua di cottura della pasta, aggiungere un filo d'olio se serve.
  • Impiattare subito in piatti caldi e se gradito cospargere di prezzemolo tirato

Note

12 commenti su “Spaghetti con il polpo”

  1. Anch'io prediligo la pasta toscana..e questa non la conoscevo *_*
    Con quel sughetto di moscardini mi fai morire di fame ^.^
    Brava cara :-*
    Buon WE
    la zia Consu

  2. Proverò il pastificio che non conosco.
    Il piatto è meraviglioso, adoro i moscardini. Che bontà!
    A prestissimo!
    Alessandra

  3. Non sapevo che i moscardini andassero puliti: se non ricordo male una volta li ho usati per fare il sugo per la pasta, ma non ricordo di averli puliti e non avevano il becco (però erano piccolini). Ma forse mi sbaglio, boh! A vedere i tuoi mi riviene fame!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Recipe Rating