Tagliatelle fatte in casa con zucca, zenzero e cavolo nero

Vi ricordate l’anno scorso il gioco di San Valentino??? Se non lo ricordate guardate quiqui e qui.  Le mie amiche si sono talmente divertite che quest’anno hanno riproposto il tema ma con delle varianti!
Un piatto per un uomo del nostro passato … piatti che piacevano ai nostri fidanzati (che non abbiamo sposato!) o cibi che pensavamo di cucinare a qualcuno che ci piaceva … o un ricordo amoroso legato alla tavola  … ognuna ha raccontato una storia, ed io ho rifatto i piatti protagonisti delle storie!!! Noi ci siamo molto divertite, spero di divertire anche voi!!! 


Cominciamo oggi con Carla (nome di fantasia … sempre in nome della discrezione!!!) che in gioventù si fidanzò con Sandro … il quale dopo un po’ la portò a pranzo a casa propria e la futura suocera cucinò una pasta alla zucca davvero immangiabile!!!
Carla da quel giorno era terrorizzata dall’idea di mangiare a casa del fidanzato … lui era davvero un gran figo, sembrava davvero una bellissima storia d’amore, ma c’era da pagare il pegno ogni domenica!!! Lei inventava le peggiori scuse e di lì a poco la bellissima storia d’amore franò miseramente!!!
Secondo Carla la colpa fu tutta della pessima cucina della suocera!!! “Se ogni domenica avessi dovuto mangiare bene come a casa tua, forse avrei sposato lui … ” mi ha detto!!!
Non ho resistito: “Senti Carla, ma com’era questo Sandro per il resto???” “Avevo 20 anni e poca esperienza, ma poi ho scoperto che a letto lui era come sua madre in cucina!!!”
Per il dopo cena ognuno dovrà organizzarsi, ma per la pasta con la zucca ne ho una meravigliosa versione da proporvi … per le suocere che hanno figli da piazzare, per la cena di San Valentino e per ogni volta che avete voglia di mangiare un fantastico piatto di pasta fatta in casa.
Tra l’altro la ricetta della pasta è di Gaetano Trovato, chef stellato del ristorante Arnolfo di Colle Val D’Elsa.





Ingredienti
per 4 persone:


Per le tagliatelle fatte in casa:
  • 100 g di
    farina di semola di grano duro
  • 100 g di
    farina 00
  • 1 pizzico
    di sale
  • 1 filo d’olio
    extra vergine di oliva
  • 4 tuorli
  • 1 uovo
    intero
Per la salsa:

  • 400 g di
    zucca (già pulita)
  • 1 cipolla
  • Olio extra
    vergine di oliva (4 cucchiai)
  • Sale
  • 100 g di
    radice di zenzero fresca
  • Un
    mazzettino piccolo di cavolo nero (una decina di foglie)
Preparazione:
Per le tagliatelle:
Mescolare
le 2 farine, fare la fontana ed inserire nel centro le uova, il sale e l’olio
extra vergine.
Mescolare prima d’interno con una forchetta e poi impastare con le mani
fino a fare una palla.
Farla riposare in frigo avvolta nella pellicola per una mezz’ora.
Trascorso il tempo stenderla sottile con il mattarello o con la macchine
per la pasta, poi arrotolarla e tagliare le tagliatelle circa 1 cm di altezza.
Formare i nidi spolverando con un po’ di semola e fasciare da parte.

Per la salsa:
Pulire la cipolla, tagliarla a dadini sottili e farla appassire a fuoco
bassissimo in una padella che possa contenere la pasta, con l’olio extra
vergine.
Tagliare la zucca pulita a dadini piccoli e farla stufare insieme alla
cipolla, aiutandosi eventualmente con un filo d’acqua bollente.
Grattugiare finemente la radice di zenzero, poi inserirle in una garza e
strizzare il succo all’interno della padella con la zucca, salare.
Pulire il cavolo nero, lavarlo, tagliare la costa centrale e tagliare la
julienne sottilissima le foglie.
Mettere a bollire l’acqua per la pasta.
Appena la zucca è cotta, ma croccante, toglierne metà, passarla al
frullatore ad immersione, fino a ridurla in crema e tenerla in caldo.
Nella padella con la zucca rimasta unire il cavolo nero e cuocerlo per
un paio di minuti circa.
Intanto, salare l’acqua che bolle, buttare le tagliatelle e portarle a
cottura.
Appena cotte, saltarle velocemente nella padella con la zucca ed il
cavolo.
Impiattamento:
In un piatto caldo, stendere la crema di zucca, adagiare le tagliatelle
ed i pezzettini di zucca e cavolo nero.
Servire subito.


6 commenti su “Tagliatelle fatte in casa con zucca, zenzero e cavolo nero”

  1. SeV a colazione

    A questo punto viene da dire: per fortuna che la storia è naufragata! Godiamoci queste ottime tagliatelle. Domani sera proporrò questo gioco alle mie amiche e vediamo che menù salta fuori, poi ti dirò…
    V.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *