Pere visual food

Vi capita mai di mangiare in un posto e di pensare che a casa vostra si mangia meglio???
O almeno se i sapori non sono al top, fate un minimo di estetica nella presentazione!!! Ma uno perchè deve andare al ristorante a mangiare cibo cucinato male e presentato peggio???
Noi abbiamo mangiato malissimo, ma i nostri vicini di tavolo sembravano proprio in punizione!!! E hanno preso pure un piatto freddo!!!
Hanno avuto l’ardine di ordinare un piatto denominato “cacio e pere” … piatto così composto: una pera intera, 2 fette di formaggio (forse pecorino), una cucchiaiata di formaggio spalmabile !!! Ma che si fa così??? Ma un po’ di presentazione!!! Mica vi si richiede la luna!!! 
Mi sono proprio arrabbiata … allora ho preparato questo!!! L’ho visto sul libro di Roberta d’Ancona e devo dire che non me lo ricordavo per niente com’era fatto (tranne la forma … che mi è piaciuta da matti), così l’ho liberamente interpretato e me lo sono pure mangiato con gusto … buonissimo e veramente carino da vedere!!! 
Tié!!! Alla faccia dei cialtroni!!!


Ingredienti per 4 persone:
  • 1 pera
    abate
  • 50 g di
    gorgonzola dolce
  • 100 g di
    mascarpone
  • 100 g di
    robiola
  • 8 noci
  • Pepe bianco
  • 1/2 limone

Preparazione:
Tagliare le pere in 4, togliere il torsolo e la polpa della pera.
Deve restare la buccia con 1 cm di polpa di pera, creando una barchetta.
Man mano che gli spicchi sono pronti, adagiarli in una pirofila coperte
di acqua e il succo del limone.
Sgusciare le noci e mettere da parte 8 pezzi di gherigli più belli.
La polpa tolta dalle pere va frullata con i formaggi ed il pepe bianco, fino ad ottenere
una crema.
Dividere la crema in 2 parti: una parte va lasciata così ed all’altra
vanno aggiunte le noci rimaste tritate grossolanamente.
Asciugare con la carta le barchette di pere ed aggiungere alcuni cucchiai
di composto con le noci.
Livellare e aggiungere il composto senza noci, fino a ricostituire la
forma dello spicchio di pera.
Inserire i gherigli di noce ai lati della pera e conservare una mezz’ora
in frigo per far rassodare il composto.
Servire fresco.


4 commenti su “Pere visual food”

  1. Architettando in cucina

    Ciao Consuelo, tu sei troppo buona!!! Io non voglio dare lezioni a nessuno, ma chiedo troppo, se ad un professionista chiedo di essere tale???

  2. Lisa Fregosi mumcakefrelis

    ma che voglia queste pere!!!! bellissima presentazione, io gli manderei una foto a quei cari cialtroni di questa meraviglia sia mai che imparino!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.