Torta magica alla vaniglia – Magic Custard Cake

Quando partono i treni modaioli sulle ricette, così come su libri, film ecc. proprio non lo sopporto! Se non hai visto quel film, non sei nessuno, non hai mai letto quel libro, ma dove vivi! Non hai mai assaggiato la torta magica? Come blogger sei =0!
In questi casi, non ce la faccio, divento insofferente. Poi però, man mano che la faccenda si sgonfia, divento curiosa e allora mi faccio prendere. Perché, diciamo la verità, se tutti dicono che una cosa è buona, mica saranno tutti scemi? Allora facciamo questa torta magica! Che sarà mai? Da fare è facilissima, quasi quasi però, scateno la piccola pasticcera … (nda: mia figlia Margherita).
“Tesoro, ti andrebbe di fare la Torta Magica?” “Perché magica?” Ribatte subito. 
“Perché con un solo impasto si ottengono 3 consistenze diverse : quella in basso compatta come una bavarese con moltissima gelatina, lo strato centrale, cremosa come un buon budino, quella in alto, morbidissima tipo pan di Spagna, ma di più, come la Japanese Cotton Cheese Cake (la ricetta la trovate qui)! Ecco perché magica!
“Sarà difficilissima da fare!” E’ già depressa. “Non mi sembra … proviamoci, dai!
La ricetta è quella originale, ma gira gira, ci facciamo sempre prendere dalle foto più belle e quindi abbiamo fatto quella di Pane dolce al cioccolato, e questa torta l’abbiamo classificata: “da rifare assolutamente!” Torta facile, buona e molto molto carina da vedere. La rifinitura con zucchero a velo l’abbiamo omessa (io detesto lo zucchero a velo!)



Ingredienti per uno
stampo cm 20 x 20:
  • 150 g di
    zucchero
  • 4 uova
    grandi a temperatura ambiente
  • 1 cucchiaio
    di acqua calda (15 ml)
  • 125 g di
    burro
  • 115 g di
    farina
  • 500 ml di
    latte intero tiepido
  • 1/2 limone
  • 1 bacca di
    vaniglia
  


Preparazione:
Preparare
lo stampo imburrato e rivestito di carta forno in modo accurato come per una cheese
cake, cioè un fondo quadrato e una striscia per il bordo, il tutto senza pieghe
per non rovinare il bordo.
Preriscaldare
il forno a 160° e fondere il burro a bagnomaria o nel microonde e lasciarlo
raffreddare.
Scaldare
il latte, a fuoco basso, con i semi di una bacca di vaniglia, non troppo, deve
essere tiepido.
Separare
i tuorli dagli albumi e montarli con lo zucchero per almeno 10 minuti, fino ad
ottenere un composto gonfio e spumoso.
Sempre
sbattendo, unire il cucchiaio di acqua e a poco a poco, il burro ormai freddo.
Quando
il burro è ben amalgamato aggiungere la farina setacciata, facendo attenzione
che non restino grumi, poi unire il latte tiepido a più riprese, sempre
sbattendo.
Montare
adesso gli albumi e quando si saranno stabilizzati, unire qualche goccia di
limone e procedere fino a che non saranno montati a neve ben ferma.


Incorporare
gli albumi al composto di tuorli, unendoli poco alla volta, facendo attenzione
a non smontarli e mescolando dal basso verso l’alto.
Il
composto finale risulterà molto liquido: versarlo nello stampo e cuocere nel
forno preriscaldato statico a 160° per circa 70 minuti (io 90, ma ognuno conosce
il proprio forno), finché la superficie non sarà bella dorata.
A
cottura ultimata, estrarre dal forno e lasciar raffreddare completamente a
temperatura ambiente, poi coprire con la pellicola e lasciare in frigo almeno 3
ore.
Quando
si toglie dal forno la torta risulta leggermente tremolante, non c’è da
preoccuparsi, rassoderà raffreddando.
Trascorso
il tempo, estrarre la torta dallo stampo, tagliarla a cubi e spolverarla con
abbondante zucchero a velo (se gradito).

Nota: per un taglio perfetto utilizzare un coltello lungo a lama liscia bagnato


4 commenti su “Torta magica alla vaniglia – Magic Custard Cake”

  1. Sei stata carinissima a citarmi….grazie per aver scelto la mia ricetta e complimenti perchè ti è uscita troppo bene….ma forse i complimenti devo farli alla tua piccola!! Un bacione e grazie ancora!!

  2. Architettando in cucina

    Ciao Gabila, citare la fonte è doveroso … poi abbiamo scelto la tua ricetta tra moltissime che ci sono in giro … naturalmente si sceglie per ciò che si vede, ma anche per come è scritta la ricetta, il post ecc. … il lavoro degli altri va riconosciuto!!! Margherita ti ringrazia per i complimenti!!! Ne è molto fiera!!! Un bacione anche a te!!!:)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.