Involtini ai capperi

Quando ero bambina, mio nonno tornava a casa e chiedeva sempre :”Che si mangia???” Se c’erano le fettine di manzo fatte in qualsiasi modo sentenziava: ” Stasera, cena da becchi!!!” Naturalmente scherzava, ma la frase presupponeva che mia nonna avesse occupato il pomeriggio in modi diversi, lontani dalla cucina!!!
Lei era molto permalosa e detestava quella frase, ma era inevitabile ogni tanto che la fettina di manzo venisse acquistata! Però era una tipa tosta ed era maestra nell’arte di gestire la gente (compreso quell’artista di marito che si era trovata!!!) e così a casa mia, la fettina diventava un involtino, un fagottino, uno straccetto, un bocconcino … 
Ricordo ancora oggi i mille modi in cui, quelle fettine di carne diventavano piatti fantasiosi!!! E ancora oggi detesto la fettina di manzo all’olio o alla piastra!!! 
A volte compro il taglio per fare il carpaccio per i miei figli quando sono a pranzo da soli, e se poi non viene consumato subito, lo cucino molto spesso in forma di involtino. Questa era una sua ricetta che si fa in 10 minuti … quando la preparava diceva sempre: “come saranno bischeri gl’omini … se tu li vuoi fregare, involtini e son contenti!!!” Naturalmente presupponeva un piano b per l’uso del pomeriggio !!! Che donna !!!

Ingredienti per 4 persone:
  • 400 g di carne di manzo tagliata sottile tipo
    carpaccio
  • 200 g di pangrattato (ricetta per farlo in casa)
  • 2 spicchi d’aglio
  • 2 cucchiai di capperi sotto sale La Nicchia
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • Olio extra vergine di oliva
  • Sale
  • Pepe nero appena macinato
  • capperi croccanti La Nicchia


Preparazione:

Sciacquare i capperi sotto l’acqua
corrente e tritarli finemente con l’aglio ed il prezzemolo. Aggiungere al trito
il pangrattato poco alla volta (deve risultare un composto abbastanza omogeneo,
non deve prevalere il prezzemolo, ma neanche il pangrattato). 


Distendere le
fette di carne, ungerle con pochissimo olio, salarle, peparle e ricoprirle con
il trito.
 Arrotolare le fettine su se stesse.
Formare gli involtini, rotolarli nel trito per coprire anche l’esterno con la panatura.


Cuocere i rotolini ottenuti con pochissimo olio in una padella 2
minuti al massimo. Servirli caldi guarnendo i piatti con capperi croccanti e
pomodorini.


5 commenti su “Involtini ai capperi”

  1. He entrado a ver la receta porque me gusto a simple vista y no me equiviqué ..realmente es una delicia..asi que al paladar estará muy buena. Saludos.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *