Faraona ripiena di prugne e speck con salsa alla birra

Alcuni giorni fa, dall’ortolano, una ragazza chiedeva come fare una salsina alla zucca un po’ diversa dal solito e mentre le consigliavo questa  … mi è venuto da dire : ” E’ buonissima, l’anno scorso l’ho fatta per il pranzo di Natale con i ravioli di pecorino!!!” 
Al che una signora mi fa: ” E quest’anno cosa cucina???” Bho!!! Bella domanda!!! 
Però a dire la verità ho in mente alcuni piatti da fare a Natale e uno l’ho già fatto, per provare!!!
Faraona ripiena di prugne e speck con salsa alla birra …. molto molto buona e da preparare il giorno prima e cuocere per Natale … 1 ora di forno ed è fatta!!! 
La birra però non una qualunque, ci vuole una birra rossa di ottima qualità come la Ruppel del birrificio artigianale Arribal!!! Così la salsa sarà densa e corposa, lievemente amara che ben contrasta con il gusto leggermente dolce del ripieno!!! 
Assolutamente un secondo piatto degno del pranzo di Natale!!!!


Ingredienti:
  • 1 faraona da almeno 1,2 kg
  • 1 bottiglia di birra rossa Ruppel Birrificio arigianale Arribal
  • 100 g di speck
  • 1 Cipolla di Certaldo
  • Olio extra vergine di oliva
  • 50 g di prugne secche
    snocciolate (6/7)
  • 100 g di pane toscano raffermo
  • 1 bicchiere di latte
  • Prezzemolo
  • Sale
  • Pepe
  • 3/4 spicchi di aglio in camicia
  • Alcuni rametti di rosmarino
  • 1 cucchiaino di amido di mais

Preparazione:
Pulire la faraona
e fiammeggiarla, lavarla accuratamente ed asciugarla.
Salare e pepare l’interno
e conservarla in frigo.
Intanto portare il
forno a 200° e preparare il ripieno.
Mettere il pane
affettato a bagno con il latte.
Tagliare a dadini
piccoli la cipolla e stufarla con un filo d’olio in una padella.
Aggiungere lo
speck tagliato a dadini e far insaporire bene.
Tagliare finemente
le prugne ed aggiungerle al composto, far insaporire poi aggiungere il pane bagnato
nel latte e strizzato, il prezzemolo tritato, sale e pepe.
Far insaporire
bene ed aggiungere il latte che il pane non ha assorbito.
Far raffreddare il
ripieno e farcire la faraona, pressando bene. Riempire anche dalla parte del collo sotto la pelle.
Cucine le aperture
con lo spago da cucina, legare le ali e le zampe e rosolare la faraona in una
teglia da forno posizionata sul fornello, con olio extra vergine di oliva,
aglio in camicia e rosmarino.

Una volta rosolata
da tutti i lati, bagnare con 2 bicchieri di birra ed infornare a forno caldo
per 1 ora.




Durante la cottura,
girare la carne senza bucarla e bagnarla con il liquido di cottura 2 o 3 volte.
Appena cotta,
farla riposare 10 minuti al caldo, poi aprirla e farla a pezzi.


Il ripieno con
alcuni cucchiai di sughetto di cottura si serve a parte e va conservato al
caldo.
Il restante
sughetto della carne, va riportato sul fuoco, allungato con altri 2 bicchieri
di birra, 1 cucchiaino di amido di mais, aggiustare di sale e pepe e fatto ridurre
fino alla consistenza di salsa.

Filtrare la salsa con un colino a maglia fine e servirla a specchio nel piatto, con un pezzo di carne e un po’ di ripieno.

La restante salsa
va portata in tavola con la salsiera ed un cucchiaio per aggiungerla all’occorrenza.

9 commenti su “Faraona ripiena di prugne e speck con salsa alla birra”

  1. Ottima ricetta! Mentre leggevo pensavo che con un piatto così saporito la birra dovrebbe essere scura… e dopo un po' ho visto che hai scelto proprio quella! Ne sono stato contento, non tanto (non solo) per il sapore del tuo piatto, ma perché mi sono reso conto che di cucina comincio a capirci qualche cosa anch'io! (ma quanto sono presuntuoso, oggi!)

  2. Architettando in cucina

    Ciao Andrea, alla fine dovrai cambiare il nome al tuo blog … tipo "cucina per ex principianti!!!!"
    Un abbraccio!!!

  3. Architettando in cucina

    Ciao Elisabetta, questa la devi provare!!! Oltre tutto il dolciastro delle prugne contrasta magnificamente con la salsa alla birra che resta amarognola!!! Fantastico!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.