Tzatziki

In estate sono sempre molto richiesti cibi freschi, crudi e molto semplici. Con il caldo, mettersi ai fornelli è impegnativo e quindi: “largo alla freschezza”.
Pensavo oggi,  alla nostra ultima vacanza in Grecia, a Kos e mi è venuta voglia di  mangiare Tzatziki, la più famosa salsa della Grecia a base di yogurt, cetriolo ed aglio … freschissima e saporita.
E’ uno dei sapori indimenticabili che ho portato dalle isole greche … facilmente riproducibile anche a casa nostra.
Ingrediente essenziale lo yogurt greco intero! Essenziale, perché i nostri sono troppo liquidi, mentre quello greco è colato, cioè privato di tutto il latticello. 
Questa operazione trasforma lo yogurt in una crema di straordinaria morbidezza, leggermente acidula. 
Si abbina a carni (magnifica con i Souvlaki) alla griglia, pesce, verdure … ma anche da sola sul pane … oppure con il Kebap … come volete … è sempre buonissima!!
Io ne faccio una versione mia (sostituendo l’aceto con il limone) che è frutto di molte sperimentazioni … tutta da provare!

Ingredienti per 4 persone:
  • 500 g di yogurt greco
  • 1 cetriolo biologico
  • 2 spicchi di aglio
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • sale
Procedimento:
Lavare accuratamente un cetriolo, grattugiarlo con la grattugia a fori
grandi e metterlo a scolare in un colino a maglie fitte per circa 1 ora.
Una volta scolato, pressarlo con un cucchiaio sul colino, per togliere
gli ultimi residui di acqua di vegetazione.
Schiacciare gli spicchi d’aglio in un mortaio, fino a ridurli in crema.
In una ciotola unire allo yogurt greco, l’aglio in crema, il cetriolo
grattugiato, sale, limone e olio.
Amalgamare tutto bene e conservare in frigo, fino al momento di servire.
Si porta in tavola in ciotoline monoporzione, guarnito con fettine di
cetriolo.

Se avanza, si conserva in frigo per una settimana.

6 commenti su “Tzatziki”

  1. Io AMO lo tzatziki, sto facendo il conto alla rovescia perchè tra un paio di settimane partirò per la grecia, ne manger a badilate 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *