Linguine “Alla Mangiatoia”

Questo piatto era più di 30 anni fa il cavallo di battaglia di un ristorante a San Gimignano, che si chiamava così, anzi, si chiama così anche ora, ma io non ci vado mai … non so neanche perché, forse perché oramai a San Gimignano tutto è così turistico che per me che sono di qui, c’è sempre troppa calca in stagione turistica, e troppo niente in inverno!!!
Comunque questo resta un gran piatto, di una semplicità sconvolgente, che se avete pasta di qualità, olio buono e uova del contadino, diventa un godimento!!!


Ingredienti per 4 persone:
  • 400 g di
    linguine (o spaghetti)
  • 2 o 3 uova
    (se sono piccole meglio 3)
  • Sale
  • Pepe
  • Olio extra
    vergine di oliva toscano
  • 1  o 2 spicchi di aglio
  • Alcuni peperoncini
    piccanti secchi
  • Un ciuffo
    di prezzemolo
  • Parmigiano
    Reggiano in abbondanza
 Preparazione:
Mettere
a bollire una pentola con l’acqua per cuocere le linguine.
In
una padella capiente che possa contenere la pasta, scaldare l’olio in quantità
tale da coprirne il fondo (più o meno 2 cucchiai a persona), aggiungere l’aglio
tritato finissimo ed il peperoncino sbriciolato finemente a mano.
Attenzione,
l’aglio deve cambiare colore leggermente non deve diventare scuro.
Togliere
la padella dal fuoco ed aggiungere un po’ di olio per raffreddare la padella.
Intanto
tritare il prezzemolo finemente e grattugiare il Parmigiano.
In
una terrina sbattere le uova con sale e pepe.
Appena
le linguine sono cotte (al dente), scolarle e passarle nella padella con aglio,
olio e peperoncino.
Ricordarsi
di lasciare alcuni cucchiai di acqua di cottura, perché se la pasta si asciuga
troppo diventano indispensabili.
Saltare
la pasta in padella insaporendola bene sul fuoco.
Poi
spegnere e fuori dal fuoco aggiungere le uova ed il formaggio, amalgamando
bene.
Finire
con il prezzemolo tritato.
La
consistenza del sugo deve essere vellutata e non asciutta.
  
Se volete fare un figurone, scegliete dei peperoncini poco piccanti ed usateli per guarnire il piatto … semplicemente sbriciolati con le mani …

14 commenti su “Linguine “Alla Mangiatoia””

  1. ஃPROVARE PER GUSTAREஃ di ஜиαтαℓια e ριиαஓ

    una sorte di carbonara nuda ^__^ ottimi queste linguine amo il peperoncino e il tuo piatto finale e molto carino..
    lia

  2. marina riccitelli

    Mamma mia!! in questo blog ci sono delle ricette meravigliose!! queste linguine sono appetitosissime e oltretutto invitantissime!!! Ma come si fa a non seguire un blog come questo?? Baci marina

  3. Architettando in cucina

    Se per me non fosse da anni "la mangiatoia" … Si poteva chiamare carbonara dietetica oppure piu' figo … Carbonara con il guanciale scappato!

  4. Architettando in cucina

    Ciao Eli, anche tu hai trovato una simpatica definizione … Se un giorno mi mancassero i titoli, vi consulto tutte !!! Grazie!!!! Un bacione!

  5. Mi piace tantissimo la carbonara e questo piatto, che la ricorda molto, dev'essere fantastico! Salutami la Toscana che conosco bene (mia moglie è di Cortona) e che mi piace molto anche sul fronte culinario.

  6. Invitante! Io però ho dei problemi insormontabili con il peperoncino che mi è stato vietato. E se provassi a sostituirlo con dello zenzero fresco grattugiato insieme all'aglio? Cosa succederebbe? Mi interessa molto il parere di un'esperta come lei…?

  7. Architettando in cucina

    Ciao, intanto possiamo darci del tu!!! Lo zenzero ha un leggero sapore di limone che potrebbe sovrastare, ma una bella macinata di pepe nero va benissimo!
    Altrimenti è buona anche senza niente "versione bambini"!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *