Mese: Maggio 2019

Ananas glassato alle spezie con formaggio fresco alla cannella per il Club del 27

Il tempo è un po’ ballerino, ma l’estate arriverà prima o poi, quindi è il momento giusto per rimettersi in forma perché “la prova costume” è vicina. Ed è proprio per questo che questo mese il Club del 27 si occuperà solo di ricette light in vista dell’estate. Tra le ricette proposte, ho scelto questa, perché io mal sopporto le diete punitive.e credo fermamente che un dolcetto una volta a settimana, anche nelle diete più ferree, ci possa proprio stare. Naturalmente in piccole porzioni e dolci ipocalorici. Questo è profumatissimo di cannella e agrumi, con la dolcezza del caramello e dell’ananas e la morbidezza del formaggio. L’ho trovato davvero gradevole. Provatelo! …

Ananas glassato alle spezie con formaggio fresco alla cannella per il Club del 27 Leggi tutto »

Rotolo decorato ripieno di crema alla vaniglia di Pierre Hermè e la nostalgia

Questa torta è stata fatta qualche tempo fa dalla mia piccola pasticciera, prima che diventasse una professionista. Ho fatto queste foto, solo poco tempo fa, ma faceva ancora le torte nel forno di casa. Mentre impugnava questa sac à poche, stava già maturando la decisione di farlo per mestiere. E adesso lo fa per davvero, la sua passione di bambina, si sta trasformando in lavoro. Un mestiere difficile, che richiede impegno e voglia di imparare ogni giorno di più, ma è il suo desiderio, ed io non posso che assecondarla. Sempre, anche quando questo lavoro la porta lontano da casa. E’ innegabile che mi manchi da morire, ma se lei …

Rotolo decorato ripieno di crema alla vaniglia di Pierre Hermè e la nostalgia Leggi tutto »

Il ragù toscano e parte l’amarcord

Da quando insegno, spesso i miei allievi lamentano la mancanza sul blog di ricette di base. Effettivamente per tanto tempo ho pensato che non ce ne fosse bisogno, ma devo ricredermi, perché in tanti mi chiedono proprio queste. Pertanto, pian piano, provvederò. Quindi oggi per accontentare chi ha bisogno delle basi, ecco qui il ragù toscano, specifica importantissima, perché questo non ha niente a che vedere con quello alla bolognese. Questa salsa, mi porta immediatamente indietro negli anni, alle colazioni domenicali di quando ero bambina e vivevo con i miei nonni. Quando mi alzavo la casa profuma già di ragù ed io correvo in cucina, felice, pregustando il rito festivo di  …

Il ragù toscano e parte l’amarcord Leggi tutto »

Spezzatino di manzo, cioccolato, nocciole e melanzane

E’ un azzardo usare il cioccolato in preparazioni salate? Assolutamente no, soprattutto se sei toscana e se a casa tua preparavano il “dolce e forte” diverse volte l’anno. Praticamente con questa ricetta ci sono nata e l’ho considerata per almeno 30 anni un buon modo per rovinare il cioccolato. Poi crescendo ho imparato ad apprezzarla, ma non è un piatto per tutti. Bisogna amare i contrasti, perché il “dolce e forte” in realtà è una salsa molto usata per cinghiale, lepre e lingua di manzo. Parliamo già di carni non amate da tutti, ma questa salsa è veramente una cosa da assaggiare, perché contiene molti altri elementi della tradizione toscana ed …

Spezzatino di manzo, cioccolato, nocciole e melanzane Leggi tutto »

Tartufini cioccolato fondente, panforte di Siena e sale Maldon

Essere nati in provincia di Siena, vuol dire essere stati allevati con Panforte e Ricciarelli. Quando ero bambina, erano i dolci di Natale, ma poi sono stati sdoganati e adesso si trovano in ogni momento dell’anno, per la gioia degli innumerevoli turisti che gravitano intorno alla città del Palio. Adesso anche coloro che arrivano in piena estate, cercano questi dolci antichi e sempre buonissimi, per portarli a casa come souvenir, perché effettivamente sono buoni anche con il caldo. Queste specialità sono talmente in uso da noi che diventano perfino ingredienti in piatti salati, come la salsa “dolce e forte” che si fa per le carni di lepre e cinghiale, ma …

Tartufini cioccolato fondente, panforte di Siena e sale Maldon Leggi tutto »

Pici all’aglione

Quando faccio i corsi di Cucina Toscana, non manca mai una lezione sui “Pici”, perché questa pasta è la quintessenza della toscanità. Sono infatti un piatto povero, fatto con poco (farina, acqua ed un filo d’olio extra vergine di oliva), ma con un gusto incredibile, dato dalla lavorazione manuale. I pici sono un piatto tipico del sud della provincia di Siena, di minuscoli borghi come Montalcino, Pienza, Montepulciano, ma arrivano fino alla provincia di Grosseto attraverso il Monte Amiata, fino in Maremma e dalla Valdichiana, fino in Umbria, dove prendono il nome di Umbricelli, Umbrichelli o Lombrichelli. Insomma un piatto che lega tanto territorio in una sola unica arte, quella …

Pici all’aglione Leggi tutto »