lunedì 30 maggio 2016

Quiche di carciofi con sfoglia alle acciughe perché "non c'è acciuga senza spina" ...


Ho sempre molto amato le torte salate, ma da quando ho comprato il libro "Torte salate" frutto di una sfida dell'MTC, ne sto facendo una produzione "industriale"! Sarà che molto del mio essere blogger passa attraverso queste sfide (dopo 6 anni di ricette, senza stimoli esterni, non potrei andare avanti), sarà che ce ne sono per tutti i gusti e tutte le occasioni, ma adesso torte salate a go go! Nel libro ci sono 100 ricette, come la ricetta della torta pasqualina, (tradizionalissima, ma sempre molto buona) e ricette stranissime ed innovative, rustiche come questa oppure altre molto sofisticate: ma sono sicura che ognuno potrà trovarne molte di proprio gusto!
Questa di Chiara e Marta Calugi, del blog "La cucina spontanea" mi è piaciuta subito, anche se purtroppo nel libro non c'è la foto ed io mi faccio di solito molto "incantare" dalle immagini. Ma già leggendola mi immaginavo il gusto e l'ho voluta provare. Fantastica! La "brisée", perché di questo si tratta (sfoglia è un termine generico che si può usare per ogni impasto steso, ma ho voluto lasciare il titolo per come è stato messo nel libro) è insaporita con 2 acciughe che conferiscono al piatto sapore e sapidità, senza coprire il gusto del carciofo e la delicatezza della ricotta. Troppo buona! Inoltre sia calda che fredda è molto gustosa e resta tale anche riscaldandola! Che dire di più! Provatela! 


Ingredienti per uno stampo diametro cm 26

per il guscio:
  • 250 g di farina
  • 150 g di burro a temperatura ambiente
  • 1 uovo medio
  • 2 acciughe sotto sale, sfilettate e dissalate
  • la scorza grattugiata di un limone
  • 1 cucchiaio di latte freddo (se occorre)

per il ripieno:
  • 3 carciofi grandi + 6 piccolini per guarnire
  • 250 g di ricotta
  • 30 g di cacio ricotta
  • 1 uovo
  • 1 patata piccola
  • 1/2 cipolla piccola
  • 1 spicchio d'aglio
  • qualche fogliolina di menta
  • olio extra vergine di oliva
  • sale
  • pepe appena macinato

Preparazione:

per il guscio

Togliere dal frigo il burro 10 minuti prima di iniziare ad impastare. 
Tritare le acciughe a pezzi piccolissimi. Setacciare la farina sulla spianatoia e fare la fontana, inserendo al centro, il burro a pezzettini, l'uovo, le acciughe tritate e la scorza di limone grattugiata. Lavorare con la punta delle dita, incorporando via via la farina, finché non si formano delle grosse briciole. Aggiungere il latte (se serve) incorporarlo con la punta delle dita finché l'impasto non comincia a stare insieme. A questo punto spingere lontano da voi l'impasto con il palmo della mano, facendo forza sui polsi, per 4 o 5 volte, finché l'impasto non risulta liscio. Formare una palla avvolgerla con la pellicola da cucina e metterla in frigo fino all'uso. 


per il ripieno:

Pulire i carciofi, tenendo da parte le foglie esterne e i gambi. Tagliare a fettine quelli grandi e solo in 2 quelli piccoli e farli appassire in padella con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio. Insaporire con foglioline di menta spezzettate. 
Con 70 g di foglie esterne e gambi, la patata e la mezza cipolla, preparare un brodo vegetale. Facendo bollire a lungo. Quando i carciofi sono morbidi, passare le verdure al passaverdure in modo che la parte fibrosa resti nell'attrezzo ed ottenere un composto cremoso (per fare questa operazione conviene aiutarsi con un po' di brodo).
In una ciotola mescolare la purea ottenuta, i carciofi grandi stufati, la ricotta, il cacioricotta, l'uovo, aggiustare di sale e pepe.



per la quiche 

Infarinare leggermente il piano di lavoro ed il matterello. Stendere la pasta ruotandola di 90° ogni tanto in modo da dare alla sfoglia una forma tondeggiante ed una dimensione di un paio di centimetri più grande dello stampo. Arrotolare la pasta sul mattarello e srotolarla sulla tortiera. Rifilare l'eccesso di pasta con il coltello e lasciar riposare in frigo per almeno 20 minuti (per evitare crepe nella sfoglia durante la cottura). Trascorsi i 20 minuti, bucherellate la superficie della tortiera, adagiarvi un foglio di carta forno ed i pesi da cottura (vanno bene anche i classici fagioli secchi).
Cuocere n bianco, in forno preriscaldato a 180° C per 20 minuti. Sfornare, togliere pesi e carta forno e riempire il guscio di pasta con il ripieno preparato e decorare con i carciofi piccolini.
Rimettere in forno per altri 30 minuti, finché la pasta non risulterà dorata ed il ripieno bello asciutto.
Buonissima calda o a temperatura ambiente.



6 commenti:

  1. wow, si decisamente l'acciuga nell'impasto deve essere stratosferica....da provare assolutamente

    RispondiElimina
  2. Ciao Paola, l'acciuga nell'impasto regala al piatto un tocco in più! Se la provi te ne renderai conto da sola! Davvero buonissima!!!

    RispondiElimina
  3. Grazie Sabrina, non sai quanto ci ha fatto piacere questo post. Una delle cose più belle dell'avere un blog è sapere che le tue ricette vengono provate e apprezzate. è sempre bello condividere con altri la passione per la cucina e il buon cibo. Il libro dell'mtc è una meraviglia, ci sono, come dici tu stessa, davvero tante ricette adatte un po' a tutti, anche noi ne abbiamo provate alcune e si sono rivelate davvero valide. Grazie ancora, un bacio. Chiara e Marta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao ragazze, anche a me piace la condivisione!!! E questa poi mi è sembrata anche una buona idea per conoscersi (anche se solo virtualmente!) e scoprirsi "quasi" vicine di casa!!! Buona giornata!

      Elimina
  4. Sì, decisamente il nuovo libro dell'MTC è uno scrigno pieno di stimoli interessanti. Come questa ricetta con il guscio al profumo di acciughe ed il ripieno con ricotta e carciofi. Dalle foto sembra proprio irresistibile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Andrea, provala è adatta anche ai parenti vegetariani...buonissima!!!

      Elimina