Arancini di pane

Lo so che devo postarvi le ricette della cena dell’anniversario dei miei … ma devo assolutamente fare una piccola eccezione per questo fantastico stuzzichino!!!!
Nasce dalla necessità di non buttare tutti gli scarti del Bouquet di Tramezzini fatto proprio in occasione dell’anniversario, che era un antipasto, ma anche un simpatico centro tavola … abbiamo fatto circa 180 fiorellini per un totale di 6 pani da tramezzini.
Sono venuti fuori un sacco di pezzettini di pane, che nel frattempo si seccavano perché qui in Toscana è ancora un gran caldo … Mi dispiaceva però buttarli, così li ho messi in un sacchetto, li ho portati a casa ed ho archiviato la cosa fino a lunedì, pensando che avrei trasformato tutto quel pane, in pangrattato. 
Poi dato che la coerenza e la programmazione, non sono proprio il mio forte, ho pensato di farne degli arancini … tanto a casa mia tutto ciò che è fritto viene comunque mangiato!!! 
In Toscana c’è un proverbio che dice :”Fritta è buona anche una scarpa” … e a casa mia lo pensano davvero!!! 
Per la ricetta da pubblicare, il pane l’ho pesato e le dosi sono state fatte su un pacco di pane da tramezzini … ma è una ricetta che nasce dagli avanzi, consideratela tale e fate un po’ ad occhio…. Lo stesso dicasi del ripieno, l’impasto è neutro, si presta ad essere riempito con tante cose … sceglietele secondo i vostri gusti!!!




Ingredienti per 12 arancini:

  • Pane da
    tramezzini o pan carré (un pacchetto)
  • Un goccio
    di latte
  • 50 g di
    mozzarella fiordilatte
  • 50 g di mortadella
  • 120 g di
    pan grattato
  • 3 uova
  • Olio extra
    vergine di oliva
  • Sale
Preparazione:
Ammollare il pane nel latte per ammorbidirlo, senza inzupparlo troppo e
sbriciolarlo accuratamente con la forchetta, aggiungere al composto 1 uovo
sbattuto con un po’ di sale.
Tagliare a dadini la mozzarella e a quadratini di 3/4 cm la mortadella.
Sbattere 2 uova in una scodella e prepararne un’altra con il pan
grattato.
Prendere una cucchiaiata di pane, adagiarlo sul palmo della mano e modellarlo
come una piccola sfera misura pallina da ping pong.
Ricavarci quindi un buco centrale da riempire con un dadino di
mozzarella rivestito da  un quadratino di
mortadella.
Ricoprire il buco con altro pane, modellare di nuovo una pallina e
passarla nel pangrattato, poi nell’uovo sbattuto e di nuovo nel pangrattato.
Una volta pronte, friggerle in abbondante olio extra vergine di oliva
molto profondo, l’ideale è friggerle in un pentolino.
Salare e servire subito.
Si possono anche preparare con un giorno di anticipo, conservarle in
frigo in un contenitore ermetico e friggerle al momento.
Si possono fare anche con altri tipi di pane come ad esempio il pugliese
o la baguette.
Sconsiglio vivamente il pane toscano, nel caso, togliere la crosta e se
è il caso aumentare l’impasto con 1 albume.

14 commenti su “Arancini di pane”

  1. Coerenza, programmazione, ma cosa sono? Quante volte penso di fare una cosa e invece decido di farne un'altra! Comunque brava, è un vero peccato buttare tutto quel pane. E queste arancine bisogna che me le segno per farle quando capita a me di avere tutti quei pezzi di pancarrè! Un abbraccio

  2. Architettando in cucina

    Tutti i giorni mi capita di cambiare idea in cucina!!! Sabato ho fatto la spesa ed ho comprato della bellissima carne macinata per fare le verdure ripiene … ieri l'ho trasformata in hamburger alle cipolle!!!! Ah! Ah! Ah!

  3. Sabrina questa sì che una buonissima alternativa ai classici arancini. Meravigliosi e se penso che nascono dalla necessità di consumare il pane in cassetta che altrimenti sarebbe andato a male, diventano ancora più buoni. Grazie, è un'ottima idea!!!

    Ti seguo su bloglovin

    pastaenonsolo.it

  4. Ma che carino il tuo blog! Ci sono capitata per caso e ci trovo un mondo di ricette tutte da scoprire… questi arancini sono appetitosissimi! Gnam! Erika
    giochidizucchero.blogspot.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *