Tagliatelle mimosa

Avete già pensato al pranzo di Pasqua??? Tradizione vuole Natale con i tuoi e Pasqua con chi vuoi, ma complice il brutto tempo e la crisi economica, quest’anno molti italiani festeggeranno a casa. Allora si profila all’orizzonte il pranzo di Pasqua e il tipico dilemma da feste comandate … cosa si mangia??? Nei giorni scorsi suggerimenti abbondati per uova, stuzzichini, decorazioni … Oggi pensiamo al primo !!!! 
Un primo piatto straordinario per il vostro pranzo di Pasqua. Che questa primavera arrivi o no, un piatto colorato e inneggiante la primavera ce lo meritiamo proprio!!! E aggiungiamoci alcune fettine sottilissime di tartufo proprio per festeggiare!!! Un piatto velocissimo, gustoso e assolutamente scenografico!!!



Ingredienti per 4 persone:
  • 400 g di tagliatelle
    di grano duro
  • 100 g di
    burro salato
  • Tartufo q.b.
  • 100 g di
    parmigiano
  • 4 uova sode
    (bollite max 10 minuti)
  • Alcune foglie
    di rucola o prezzemolo
Preparazione:
Mettere una pentola di acqua a bollire.
Intanto pulire accuratamente con uno spazzolino i tartufi per togliere la
terra e passarli con uno straccetto umido … non lavare i tartufi sotto l’acqua perché
si rovinano.
Affettarli finemente con la mandolina.
In una padella che possa contenere le tagliatelle, fondere il burro,
aggiungere i tartufi,
far insaporire.
Dividere i tuorli dagli albumi. Sbriciolare i tuorli con le mani e tritare
finissimamente gli albumi.
Appena l’acqua bolle, salarla e buttare le tagliatelle.
Scolarle e metterle nella padella con i tartufi, il parmigiano e gli
albumi.
Mantecare velocemente.
Impiattare e servire con il tuorlo sbriciolato, le foglioline di rucola e lamelle di tartufo.



15 commenti su “Tagliatelle mimosa”

  1. PATRIZIA MALOMO

    Il giallo è il colore di questo periodo ed io lo adoro! Divertenti e profumate le tue tagliatelle mimosa.
    PS – Ti confido che il pollo fritto lo facci sempre con la pastella alla birra senz'uova e molto tempure stile e mi viene sempre strepitoso. La pastella alla fiorentina resta meno croccante…è molto old style. Personalmente preferisco il pollo fritto al latticello della Martha Stewart che è anche sul mio blog. Quello si che è croccante….
    Un bacione e a presto, Pat

  2. Ciao Sabrina, sono ancora io. Volevo raggiungerti cercandoti tra i miei lettori fissi, ma non ti ho trovata. Se è una tua scelta va bene così, se invece è una dimenticanza sarei orgoglioso di avere anche te tra i miei followers. Un abbraccio

  3. Spettacolari queste tagliatelle!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Da oggi ti seguo anche io! Piacerebbe anche a me ritrovarti tra le mie pagine!
    Chiara criminiincucina.blogspot.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *