Focaccia pomodoro, ricotta ed erbe aromatiche

Quando invito parenti ed amici, c’è sempre qualcuno che entrando in casa chiede: “Hai fatto la schiacciata? ” …  (ho già spiegato in altri post che in Toscana, la parola focaccia, non si usa … nel linguaggio quotidiano, si dice schiacciata) …
La mia risposta non può che essere positiva, perché il pane non mi viene granché ma la schiacciata non avanza mai !!!
Cerco però di variare un po’, altrimenti non mi diverto … 
Questa è stata una versione adattata per accompagnare carni importanti (capretto ed anatra…) perciò l’aggiunta delle erbe aromatiche che si usano per la cottura delle carni … ed il pomodoro??? Quello solo per il colore!!!!
Chi segue questo blog, avrà già capito da solo che il colore è nella mia vita una cosa fondamentale (sarà perché ho fatto architettura????)… il perché non lo so neanch’io, ma luce e colore per me sono importantissimi …
In cucina sono continuamente alla ricerca oltre che del sapore, dei colori abbinati, dei contrasti, del risalto … quindi capita spesso che mi faccia trascinare !!!
Ora basta con questi deliri cromatici (ho scritto un tema!!!) e passiamo alla ricetta! Questa è quella del pranzo di Natale  (qui)
Ingredienti:
  • 600 g
    farina
  • 1
    cucchiaino di zucchero di canna
  • 150 ml di
    acqua
  • 25 g di
    lievito di birra
  • 150 g di ricotta
  • 100 ml di
    passata di pomodoro
  • 1
    cucchiaino di sale
  • 3
    cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 3
    cucchiai di salvia, rosmarino, timo (erbe fresche tritate finissime)
Per la rifinitura:
  • 3
    cucchiai d’olio
  • 3 cucchiai
    d’acqua
  • Una
    manciata di fior di sale
    o di sale
    marino integrale grosso

Preparazione:
Sciogliere il lievito con lo zucchero in un po’ di acqua tiepida, coprire
la ciotolina con un piatto o con la pellicola e lasciarla stare fintanto non
compaiono bollicine di schiuma sulla superficie.
A questo punto, in una ciotola capiente, fare la fontana e inserire in
mezzo, l’acqua con il lievito, la ricotta, l’olio, il sale, la passata di
pomodoro, il trito di erbe aromatiche e l’acqua rimasta.
Mescolare bene, impastando fino a formare un impasto liscio e omogeneo.
Fare una palla, incidere la croce e metterla a lievitare in un luogo senza
correnti d’aria (io sempre nel forno spento) per un 1 ora.
Quando è lievitata, stenderla con le mani nella teglia del forno.
(Io ho un forno piccolo, misura micro-onde, per ciò la teglia è giusta…per
il forno normale, basta non occupare tutta la teglia.)
Stendere la pasta e ricoprirla con una emulsione di acqua e olio,
cospargere abbondantemente di sale grosso e lasciar lievitare ancora 15 minuti.
Intanto accendere il forno a 200° e poi infornare per 25 minuti circa.
Sfornare e servire.
E’ buonissima sia calda che fredda: ideale per essere farcita di
salumi,verdure, formaggi, oppure per accompagnare piatti di carne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *