giovedì 6 aprile 2017

Bonet nocciole e cacao per il Calendario del cibo italiano


Questa ricetta, nasce da un clamoroso errore. Avevo ospiti a cena ed ho deciso di fare il bonet perchè è un dolce facile, non ti incasina tutta la cucina, si prepara in anticipo, ed è buonissimo. Per cui mi metto all'opera con le due ricette must: quella alle nocciole (che trovate qui) o quella classica al cacao (che è qui). Vi sarete già immaginati ciò che è successo: guardando le ricette e cercando di decidere quale mi piaceva di più (mission impossible), ho fatto un mix del tutto involontariamente ed il risultato è stato talmente buono, che poi l'ho rifatto più volte in questa terza versione, che pubblico oggi per la giornata del Bonet del Calendario del cibo Italiano.

Ingredienti per 6 stampini monoporzione

  • 250 g di latte
  • 3 uova medie
  • 60 g di zucchero
  • 20 g di amaretti
  • 50 g di nocciole
  • 2 cucchiai di caffè
  • 20 g di cacao
per il caramello
  • 100 g di zucchero
  • 25 g di acqua

per decorare
  • caramello liquido (ricetta qui)
  • rum 
  • caffè ristretto


Preparazione

In una casseruola, far cuocere a fiamma bassa lo zucchero con l'acqua fino a renderlo caramello bruno, senza mescolarlo. Colare il caramello nello stampo da budino o in stampini monodose e lasciarlo solidificare. Per fare bene questa operazione, è importante che lo stampo non sia troppo freddo perché, il caramello indurirebbe troppo velocemente, ma neanche troppo caldo, perché impedirebbe al caramello di aderire. Portare il latte all'ebollizione, dopo di che spegnerlo e lasciarlo intiepidire. Intanto passare al mixer gli amaretti per ridurli in polvere finissima e trasferirli in una ciotola. Frullare le nocciole con lo zucchero fino a ridurle in farina, facendo attenzione a non scaldarle, per evitare che rilascino l'olio. Unire le nocciole agli amaretti e al cacao, poi sbattere a parte le uova ed aggiungerle alle polveri, mescolando tutto con la frusta senza incorporare aria. Aggiungere quindi il latte caldo piano piano, il caffè, mescolare bene e versare poi il composto negli stampini precedentemente rivestiti di caramello.
Cuocere in forno a bagno maria per 30 minuti, (forno preriscaldato a 180°) se si tratta di stampini monodose altrimenti per lo stampo intero 40 minuti. Trascorso questo tempo controllare la cottura con la lama di un coltello, che deve risultare asciutta quando il dolce è pronto. 
A cottura ultimata togliere il bonet dal bagno maria e farlo raffreddare a temperatura ambiente. Trasferirlo poi in frigo per 2/3 ore. Prima di servirlo, sformare il dolce su un piatto da portata ed accompagnarlo a piacere con un goccio di rum, con del caffè ristretto e caramello liquido.


8 commenti:

  1. Spesso le ricette migliori nascono così! :-D
    delizioso!

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Fabio, ma ci vuole anche la classica botta di ... ed io questa volta l'ho avuta! Un abbraccio e te e alla maga della cucina!

      Elimina
  2. D'altronde la tarte tatin com'è nata??? Te lo copierò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì effettivamente!!! Ma come dicevo a Fabio, oltre all'errore ci vuole la botta di ... ed io l'ho avuta!!! Comunque Giorgia, vale davvero la pena di rifarlo perchè è strabuono.

      Elimina
  3. perche' mi sento meno sola? perche'? :)
    copio pure io!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale, mi fai morire! Ah! Ah! Ah! Copiate gente copiate, vi leccherete i baffi!

      Elimina
  4. Sono io l'unica che quando pasticcia un po' fa delle tavanate da incubo? Piango, perchè il tuo errore è goduriosissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla! Ho raccontato questa, perchè una volta tanto, un errore ha fatto uscire una cosa buona! Ma mica vi racconto di quando faccio casini e butto via tutto!!! Eh!

      Elimina