lunedì 4 gennaio 2016

Polpettine di pane e mozzarella per "Il Calendario del Cibo Italiano" - la settimana degli avanzi


Alcuni giorni fa è partito "Il Calendario del Cibo Italiano", un grande progetto dell' Associazione Italiana Food Blogger (di cui faccio orgogliosamente parte) che si propone di diffondere la cultura e la tradizione gastronomica dell'Italia, attraverso l'istituzione di giornate nazionali dedicate ad un piatto o ad un prodotto o personaggio della nostra tradizione culinaria e in 52 settimane dedicate agli approfondimenti di temi più vasti che hanno influito sulla storia della gastronomia  del nostro paese.
Questa sarà la settimana degli avanzi e Cinzia Martellini Cortella che ne è l'ambasciatrice, ha scritto un bellissimo articolo che ne racconta la storia e le motivazioni, sul sito AIFB.
I soci da parte loro potranno fornire contributi in termini di ricette, ed io pubblico di nuovo una ricetta che è già uscita sul blog 3 anni fa (la trovate qui).
Questa ricetta è diventata un must perché nasce davvero dagli avanzi che si trovano in frigo e può essere arricchita da dadini di formaggi o salumi e può essere modificata in base alle disponibilità degli avanzi stessi.
Ho spesso il pane raffermo perché avendo figli adolescenti, non so mai chi c'è ai pasti e tendo a comprarlo "a caso". Per non parlare della mozzarella, che in frigo ci deve stare, perché non si sa mai e degli albumi che accumulo in continuazione perché il mio fidanzato è un cultore della bavarese.
Comunque dalla prima volta che ho provato queste polpettine, le faccio spesso per l'aperitivo, perché sono davvero strepitose, calde, morbide e filanti all'interno, con un guscio croccante fuori: un bicchiere di Prosecco, l'aperitivo è fatto.


Ingredienti per 40 polpettine diametro 2 cm:


  • 250 g di pane toscano raffermo
  • 1 mozzarella fiordilatte
  • 4 uova (oppure 2 uova e 3 albumi se c'è bisogno di riciclarli)
  • 100 g di faina di grano tenero
  • 100 g di semola di grano duro
  • 1 litro di olio extra vergine di oliva
  • sale


Preparazione:

Mettere il pane raffermo in una ciotola con l'acqua per una decina di minuti, o fino a quando non si sbriciolerà con facilità. A questo punto, strizzarlo accuratamente e metterlo in una ciotola dove saranno state sbattute 2 uova.
Amalgamare bene tutto ed aggiungere una mozzarella tagliata a dadini (volendo si possono aggiungere anche dadini piccolissimi di prosciutto cotto o altri salumi o formaggi): formare un composto lavorabile. Se risulta troppo duro aggiungere un albume o un po' di latte, se è troppo fluido aggiungere un po' di pane.
Formare delle polpettine piccole (diametro 2 cm) ed una volta pronte tutte, passare alla panatura.
Preparare 3 ciotole: 1) nella prima inserire la farina setacciata 2) nella seconda, sbattere 2 uova o gli albumi con un pizzico di sale 3) inserire la semola di grano duro
Passare le polpettine prima nella farina, poi nell'uovo e per ultimo nella semola e friggerle in olio extra vergine di oliva profondo (in un pentolino piccolo e alto).
Appena le polpettine sono dorate , scolarle su carta assorbente da cucina, salarle e servirle subito.
Per l'aperitivo è molto carino servirle in cartocci conici fatti di carta paglia.




Nessun commento:

Posta un commento