mercoledì 27 gennaio 2016

Crema al mascarpone e latte condensato con gelatina di melagrana e pasta biscotto alle mandorle

 

Vi capita mai di perdere le cose e ritrovarle quando ormai non vi servono più? Credo che sia successo a tutti almeno una volta, ma a me succede di continuo. Poi di solito perdo cose non proprio piccolissime, tipo orecchini, ma cose abbastanza grandi che teoricamente non dovrebbe essere facile perdere. I miei detrattori la chiameranno vecchiaia, ma in realtà facevo queste cose, anche quando ero più "piccola". Ad esempio, quando ho traslocato da casa dei miei alla mia prima casa, ho perduto una racchetta da tennis, che ho ritrovato 4 anni dopo, durante il successivo trasloco.
Alcuni anni fa ho perduto un cappotto in pieno inverno, ritrovato poi in luglio nell'armadio del mio fidanzato. Era sempre stato lì, ma ogni volta che lo vedevo pensavo che fosse un cappotto di Lorenzo, e non c'è niente di peggio che essere convinti di una cosa: gli occhi vedono ed il cervello non registra!
Di questa serie "cervello ed occhi completamente scollegati", uno degli episodi più eclatanti l'ho raggiunto quando ho comprato "Omero - L'Iliade" di Alessandro Baricco: l'ho letto, messo "a posto" nella libreria e mai più trovato. Mia figlia doveva leggerlo per la scuola, quindi l'ha comprato di nuovo, letto e messo a posto nella libreria accanto al mio! Abbiamo riso per una settimana, ogni volta che una delle 2 passava davanti alla libreria in questione.
Ho fatto tutto questo preambolo, perché a questo giro, ho trovato nel terrazzino piccolo, dove tengo frutta e verdura ,una cassettina di melagrane che mi ha regalato mio padre a fine novembre quando maturano, tutti insieme i frutti dei suoi alberelli. Appena le ho viste mi sono sentita male: credevo che ormai fossero da buttare: invece ne ho aperta una ed era buonissima, dolcissima e quindi mi sono dovuta inventare qualcosa per usarle subito. Ovviamente sono maturate moltissimo e il succo è di un colore rosso sangue, ma il sapore è davvero straordinario.
E' nato così questo dolcetto che ha avuto talmente tanto successo che il prossimo novembre sono sicura che diventerà un must!



Ingredienti per 20 bicchierini da finger food 6x6:

per la pasta biscotto:
  • 100 g di albumi
  • 75 g di mandorle pelate
  • 30 g di zucchero

per la crema al mascarpone:
  • 500 g di mascarpone (freddo di frigo)
  • 250 g di panna fresca (fredda di frigo)
  • 250 g di latte condensato (freddo di frigo)

per la gelatina di melagrana:
  • 2  melagrane (1 da spremere ed 1 da sgranare)
  • 100 g di zucchero
  • 20 g di amido di mais 

Preparazione:

per la pasta biscotto:

Frullare le mandorle fino a ridurle in polvere. Preriscaldare il forno a 160°. Sbattere gli albumi con lo zucchero a neve fermissima ed incorporarci le mandorle poco a poco, con movimenti dal basso verso l'alto, facendo attenzione a non smontare il tutto. Quindi versare il composto in una teglia 25 x 35 rivestita di carta forno e livellarlo. Infornare per 10/12 minuti, la superficie deve essere appena dorata. Far raffreddare.  



per la crema al mascarpone:

Montare la panna a neve fermissima, coprirla con la pellicola e conservarla in frigo. In una ciotola montare accuratamente il mascarpone. Versare quindi il latte condensato a filo continuando a sbattere.
Quando tutto il latte condensato è stato incorporato, con una spatola a mano, aggiungere la panna montata in precedenza, un po' alla volta, con movimenti dal'alto verso il basso, cercando di non smontare il composto. Quando tutta la panna è stata aggiunta, la crema è pronta.



per la gelatina di melagrana:

Spremere il succo di melagrana con lo spremi agrumi, filtrarlo e metterlo a bollire insieme allo zucchero.
Quando bolle prelevare alcuni cucchiai di succo e metterli in una ciotolina insieme all'amido di mais, mescolando bene fino a diluirlo. Unire il composto con l'amido, al succo in ebollizione mescolando vigorosamente per non far nascere grumi. Lasciar ridurre alcuni minuti fino ad  ottenere una consistenza più spessa. Bisogna tenere conto che la gelatina addenserà ancora man mano che raffredderà. Per usarla nel dolce deve avere una consistenza semiliquida, non deve essere densa come una marmellata.
Per la decorazione sgranare una melagrana, conservando i chicchi in frigo fino al momento dell'uso.



Montaggio del dolce:

Ritagliare dalla pasta biscotto dei quadratini della misura del fondo del bicchierino: questi saranno la base del dolce.  Inserita la pasta biscotto sul fondo del bicchierino, riempire una sac a pochè di crema al mascarpone e fare uno strato di circa 2 cm di crema sopra al biscotto. Versare ora un po' di gelatina, ancora un po' di crema  e finire con un po' di gelatina e i chicchi di melagrana fresca.





6 commenti:

  1. Ciao!! Complimenti per il blog e soprattutto per le ricette!!
    Sono squisite e golosissime!
    Da provare assolutamente!!!

    Mi farebbe piacere se passassi nel mio blog!! C'è tanta passione per la cucina e tante ricette da seguire. E, se ti va, ti aspetto anche tra i miei lettori fissi.. :D Un bacio grande!!

    Ecco il link del mio blog --> http://cucinandocongiogio.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giorgia, grazie per i complimenti, passerò a visitare il tuo blog. Un abbraccio!!!

      Elimina
  2. hai creato una monoporzione speciale, mi sto "leccando i baffi"!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, se ho stuzzicato la tua golosità, allora ho centrato il tema!!! Un abbraccio anche a te!

      Elimina