domenica 26 maggio 2013

Pizzoccheri al forno

Il freddo continua, questa primavera proprio non ne vuol sapere di arrivare ... 
Così cucino cose che riscaldano, accendo il forno ... e quando guardo dalla finestra della mia cucina penso che siamo a marzo, non a fine maggio!!!
Quindi oggi un classico invernale: i pizzoccheri, la famosissima pasta tradizionale della Valtellina realizzata con il grano saraceno.
La ricetta valtellinese li vede conditi con verza, patate e taleggio in abbondanza.
Diventano un piatto grandioso, adatto alla freddo e alla vita di montagna.
Adesso però siamo comunque in primavera (anche se non sembra!!) e sarebbero un po’ pesanti, con un condimento così.
Allora ve li propongo in questo modo più leggero e diventano un piatto molto molto gustoso e diverso dal solito.


Ingredienti per 4 persone:

  • 400 g di pizzoccheri di pasta secca
  • Olio extra vergine di oliva
  • 1 mazzetto di salvia
  • 1 aglietto fresco oppure 5 spicchi di aglio secco
  • 150 g di parmigiano grattugiato

Preparazione:
Preriscaldare il forno a 200°.
Mettere  a bollire una pentola di acqua, quando bolle, salare e cuocere i pizzoccheri.
Intanto in una padella con l’olio extra vergine di oliva, soffriggere l’aglio e la salvia (molto abbondante).
Appena i pizzoccheri sono cotti, scolarli e saltarli in padella con il soffritto.
Quando sono insaporiti, trasferirli in una pirofila da forno cosparsi di Parmigiano grattugiato.
Infornare in forno caldo per 15 minuti o fintanto non si è formata la crosticina.

6 commenti:

  1. ma 6 veramente un pozzo di idee...quindi diventano una specie di pasta al forno/lasagnetta??!! Geniale! e poi con queste temperature accendere il forno è un vero piacere :-P
    Buona domenica <3
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Consuelo, è quasi una lasagna, dove però il condimento è piuttosto leggero e la pasta (molto importante per la presenza del saraceno) diventa protagonista! Buona domenica anche a te!

      Elimina
  2. Wow!questa pasta l'ha preparava mia mamma quando ero piccola!era davvero squisita!che bellaaa!mi è ritornato il ricordo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Angelica, è bellissimo ritrovare le ricette della propria infanzia ... sono felice che il mio post ti abbia riportato questo bel ricordo! Un abbraccio!!!

      Elimina
  3. li ho solo assaggiati una volta anni fa in Valtellina, ma non li ho mai fatti. anche se siamo a fine maggio ci starebbero stati proprio bene stasera..
    ciao e buona serata
    ilaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ilaria ... fine maggio al calendario, ma al termometro è novembre!!!!

      Elimina