domenica 17 marzo 2013

Pulcini e galletto di uova

Prima o poi ne uscirò !!! In questo momento non si vedono spiragli, ma ne uscirò ! Non è una malattia grave è solo un'allergia, ma quest'anno mi sta massacrando!!! Da ieri sera poi sono completamente afona e mi esprimo con il linguaggio dei gesti!
Per i miei figli (adolescenti, con la sensibilità di 2 rinoceronti) è una cosa troppo divertente, perché di solito sono logorroica ... invece da ieri sera non emetto suono, se non quelli per tossire e starnutire ogni 3 minuti!!! Sono a pezzi!!!
Così oggi vi accontenterete di un piccolo "gioco" che ho preparato ieri per gli amici di Siena, presenti da WELC  HOME

Ingredienti per 4 pulcini ed 1 galletto :
  • 3 uova sode
  • 1 pezzetto di carota
  • 8 grani di pepe nero
  • 2 chiodi di garofano
  
Preparazione:

Per i pulcini:
Dividere 2 uova a metà, 1 uovo tagliato in verticale, 1 uovo tagliato in orizzontale.
Inserire 2 grani di pepe per fare gli occhi.
Da un pezzetto di carota ricavare i becchi dei pulcini, ritagliando dei triangolino ed infilandoli tra gli occhi.

Per il galletto:
Mettere l’uovo in piedi e inserire i 2 chiodi di garofano per fare gli occhi.
Da un pezzetto di carota ricavare il becco e la crestina, avendo cura di fare a punta la parte che entrerà nell’uovo.
Posizionare becco e cresta, disporli in un piatto e portarli a tavola.

12 commenti:

  1. Che carini davvero deliziosi.
    Buona Domenica
    Z&C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ketty! Buona domenica anche a te!

      Elimina
  2. They are so cute! Lovely Esater food idea

    RispondiElimina
  3. Spero che tu ti riprenda presto dalla tua allergia..non aspettarti comprensione dagli adolescenti :-(
    Nel frattempo ti faccio i complimenti per questi tenerissimi pulcini :-)
    Un bacio
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Consuelo, grazie per tutto! Un bacione!

      Elimina
  4. Ma che carini e sono anche velocissimi da fare!
    In bocca al lupo per la voce ;)

    RispondiElimina
  5. Mi dispiace per il tuo malessere, ma capisco i tuoi ragazzi. Quando ero piccolo mia mamma ci strillava sempre per un nonnulla (una volta le mamme strillavano sempre i loro figli, anche se erano angioletti). Ma una volta all'anno prendeva un grosso raffreddore che le portava via la voce...Non puoi capire la gioia che io e mio fratello avevamo in quei giorni! Carinissime le tue ovette!

    RispondiElimina
  6. Eh si! Così è la vita ...i guai di uno possono diventare le gioie di un altro!!!!

    RispondiElimina
  7. Li copiero' sicuramente...sai che figurone!!!!!

    RispondiElimina
  8. Ciao Alice... quest'anno ci presentiamo con tante belle uova colorate al pranzo di Pasqua!!!

    RispondiElimina