domenica 28 febbraio 2010

Menu per il pigiama party

Proprio così, il pigiama party richiede un apposito menù... questa volta a tema.
Una volta all'anno circa tocca a me ospitare le bambine del club del Pigiama Party...la festa comincia prima di cena con l'arrivo delle ospiti (6 ragazzine di 12 anni)scambio di regali ecc...poi c'è la cena e dopo cena Pigiama Party... festa notturna in piena regola con tanto di dolcetti, patatine, caramelle e schifezze varie...fino a quando all'alba crollano stremate...

La cena di questo Pigiama Party è stata a tema: Cena "finto cinese", cioè pietanze della cucina italiana da mangiare con le bacchette (data che ne abbiamo una bellissima scatola e non le usiamo mai...)

Antipasti:

Rotolini di pan carrè farciti ai 5 gusti



Focaccia ripiena (in toscano: ciaccino ripieno)


Secondo piatto:
Bocconcini di pollo alle erbe aromatiche



Dolce:
Crepes alla Nutella



Nei prossimi post, tutte le ricette.

sabato 27 febbraio 2010

Torta millefoglie con crema Chantilly e scaglie di cioccolato




Ingredienti:
 3 rotoli di pastasfoglia rotonda
 Crema pasticcera (qui la ricetta)
 500 ml di panna da montare
 150 g. di cioccolato fondente 70%
 Cacao amaro
 Fiorellini per decorare

Crema pasticcera
Ingredienti:
• 1/2 l. di latte
• 30 g. di farina
• 100 g. di zucchero
• 4 tuorli d’uovo
• Una stecca di vaniglia


Preparazione:
Mescolare tutto a freddo e poi sul fuoco finché non si addensa.
Lasciare raffreddare.

Preparazione crema Chantilly:
Appena la crema pasticcera è raffreddata, montare la panna (500 ml) senza zucchero e mescolarla alla crema (piano piano per non smontarla).

Preparazione torta:
Srotolare la pasta sfoglia e con l’aiuto di un piatto o di uno stampo, ritagliare la pastasfoglia e ricavare 3 dischi diametro 25 cm .

Non buttate gli scarti, sono la base per i rotolini dell’antipasto di questo menù.

Bucherellare i dischi di pastasfoglia con la forchetta e passarli in forno a 200° per 20 minuti.
Quando la pastasfoglia è cotta, girarla per farla asciugare bene anche sotto.
Se è molto umida, si può ripassare in forno alcuni minuti.
Quando la pastasfoglia è fredda, si passa alla farcitura.
Stendere il primo disco di sfoglia su un piatto o un vassoio rotondo.
Ricoprirlo di crema Chantilly (abbondante).
Tritare grossolanamente il cioccolato e metterne uno strato generoso sopra la crema.
Ricoprire tutto con il secondo disco, poi con la crema , poi il cioccolato.
Adesso il terzo disco, la crema ed il cioccolato solo al centro.
Ricoprire tutto con il cacao amaro e decorare con i fiorellini.

venerdì 26 febbraio 2010

Filetto di Chianina al rosmarino con patate rosse del Colfiorito al forno






Ingredienti per il filetto (per 8 persone):
• Filetto di manzo di razza Chianina in un pezzo intero
• Rametti di rosmarino
• Aglio
• Olio extra vergine di oliva
• Pepe
• Sale

Ingredienti per le patate:
• Patate rosse del Colfiorito
• Rametti di rosmarino
• Aglio
• Olio extra vergine di oliva
• Sale
• Pepe

Procedimento:
Legare il filetto con alcuni rametti di rosmarino, aggiungere gli spicchi d'aglio
Pepare e lasciare marinare in frigo alcune ore o anche tutta la notte, coperto dalla pellicola da cucina.
Mettere l’olio in un tegame, lasciarlo scaldare e inserire il filetto nell’olio caldo.
Rosolarlo da tutti i lati, quindi salare bene e continuare la cottura in forno oppure nel tegame coperto.
Il filetto deve restare al sangue, quindi il tempo di cottura dipende dal peso della carne, ma anche dalla sua circonferenza.

Patate al forno:
Pelare le patate e tagliarle a tocchetti.
In una pirofila da forno inserire le patate, alcuni spicchi d'aglio,rametti di rosmarino, olio extra vergine di oliva,sale e pepe.
Tutto in forno per circa mezz'ora a 180°.

giovedì 25 febbraio 2010

Ravioli di patate e foie gras al tartufo nero delle Crete Senesi









Ingredienti per circa 80 ravioli di 4 cm:

Per il ripieno:• 150 g di foie gras• 300 g di patate• 60 g di parmigiano• 2 tuorli• Noce moscata• Sale• Pepe 

Per la pasta:• 100 g farina di semola di grano duro• 200 g farina di grano tenero 00• 6 tuorli• 2 uova intere• 20 ml di latte• 1 pizzico di sale 

Per il condimento:• 125 g di burro salato• alcuni tartufi  

Preparazione:

Per il ripieno:Far bollire le patate e passarle, ancora calde, al passaverdura.Raccoglierle in una ciotola e farle intiepidire.Aggiungervi il formaggio grana, il tuorlo d’uovo, il sale, il pepe, la noce moscata e il foie gras precedentemente frullato.Mescolare il composto. 

Per la pasta:In una ciotola versare le farine a fontana, inserire le uova, il sale ed il latte e preparare l’impasto, lavorandolo bene.Tirare la sfoglia sottile e stenderla sullo stampo da ravioli o in alternativa tagliare dei quadrati di 5 cm di lato.Inserire una quantità di ripieno come una nocciola.Chiudere con un’altra sfoglia e formare i ravioli.Cuocere alcuni minuti in acqua bollente. 

Per il condimento:Intanto in una padella grande che può contenere i ravioli, sciogliere il burro, affettarvi un po' di tartufo per profumarlo.Scolare i ravioli e passarli in padella, insaporire bene.Trasferire nei piatti da portata e affettare i tartufi i ogni piatto. 

Dato che preparare i ravioli è un lavoro molto lungo, si possono fare e congelare subito.Quando si vogliono consumare si possono togliere dal congelatore e buttare nell'acqua bollente: naturalmente occorre un po' di cottura in più.

mercoledì 24 febbraio 2010

Crostini neri toscani


Ingredienti per 4 persone :

Per i crostini neri:

• 250 g di fegatini di pollo
• 250 g. di milza
• 1 cipolla
• 1 carota
• 1 costa di sedano
• 1 mazzetto di prezzemolo
• 1 bicchiere di vino rosso (un buon Chianti)
• 2 cucchiai di capperi sotto sale
• 1 acciuga dissalata e pulita oppure pasta d’acciughe
• 1/2 bicchiere di brodo di carne
• Pane toscano
• Olio extra vergine d’oliva
• Sale
• Pepe

Preparazione:
Per i crostini neri:
Tagliare le verdure a piccoli pezzi e soffriggerle in olio extra vergine di oliva.
Aggiungere i fegatini puliti e tagliati in grossi pezzi e la milza tagliata a striscioline.
Salare, pepare e rosolare bene il tutto, quindi sfumare con il vino.
Portare a cottura (occorreranno 10 minuti circa), quindi togliere dal fuoco e passare il composto al passaverdura.
A questo punto si lasciano 4 cucchiai di composto da parte per il risotto.
Nel resto del composto, passare con il passaverdura l’acciuga ed i capperi accuratamente dissalati, aiutandosi con il brodo, che servirà a raggiungere la consistenza desiderata.
A questo punto tostare alcune fette di pane toscano nel forno, passarle con uno spicchio d’aglio (se piace) e spalmare sopra la salsa.
In alternativa si possono servire con la “frusta” fresca, pane all’olio in forma allungata tipo baguette, che forma il tipico crostino rotondo.

Menu per la cena del compleanno di Francesca

Ieri era il compleanno di mia sorella ed abbiamo fatto una cena in famiglia...con alcuni piatti veramente speciali:


Antipasti
Rotolini di pastasfoglia 3 gusti
(con le acciughe, con il brie e con il prosciutto cotto)
Crostini neri

Primo piatto
Ravioli di patate e foie gras al tartufo nero delle Crete Senesi

Secondo piatto
Filetto di Chianina al rosmarino con patate rosse del Colfiorito al forno

Dolce
Torta millefoglie con crema Chantilly e scaglie di cioccolato

Nei prossimi post, tutte le ricette!

lunedì 22 febbraio 2010

Spaghetti al patè di pomodori secchi






Ingredienti per 4 persone :

• 400 g. di spaghetti
• Un mazzetto di prezzemolo
• Alcune foglie di basilico
• Olio extra vergine di oliva

Per il paté:
• 200 gr di pomodori essiccati al sole
• 100 gr di capperi sotto sale
• una ventina di foglie di basilico
• 200 ml di olio extravergine di oliva
• qualche cucchiaio di aceto di vino bianco
Preparazione del patè:
Mettere in ammollo i pomodori in acqua e aceto per almeno 4 ore, cambiando l’acqua almeno 2 volte, per togliere un po’ il sale, altrimenti il pesto dopo risulta immangiabile. Dissalare bene i capperi sotto sale per lo stesso motivo. Frullare tutto insieme con l’aiuto dell’olio. Aggiungere anche le foglie di basilico. Mettere nei barattoli e coprire con l’olio. Si conserva in frigo.

Preparazione della pasta:
Togliere dal frigo il barattolo del paté.
Mettere a cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata.
Intanto preparare un trito di basilico e prezzemolo.
In una insalatiera versare alcuni cucchiai di paté e un paio cucchiai di trito aromatico, aggiungere olio extra vergine d’oliva e mescolare bene.
Scolare gli spaghetti al dente e condirli con la salsa.

domenica 21 febbraio 2010

Pesciolini di pasta sfoglia con crema Chantilly e due cioccolati





Ingredienti per 8 pesciolini:
 1 rotolo di pastasfoglia
 Crema pasticcera metà dose (qui la ricetta)
 500 ml di panna da montare
 3 cucchiai di zucchero bianco semolato
 1 tuorlo per spennellare
 8 baci Perugina (o Ferrero Rocher o un tartufino fatto in casa)
 150 g. di cioccolato gianduia con le nocciole
 200 g. di cioccolato fondente 70%
 100 g. di burro
 100 g. di zucchero vanigliato
 Due tuorli d'uovo
 La buccia grattugiata di 1/2 limone
 200 g di cioccolato fondente
Crema pasticcera
Ingredienti:
• 1/2 l. di latte
• 30 g. di farina
• 100 g. di zucchero
• 4 tuorli d’uovo
• La buccia grattugiata di un limone


Preparazione crema pasticcera:Mescolare tutto a freddo e poi sul fuoco finché non si addensa.
Lasciare raffreddare.

Preparazione crema Chantilly:Appena la crema pasticcera è raffreddata, montare la panna (250 ml) senza zucchero e mescolarla alla crema (piano piano per non smontarla).

Preparazione pesciolini:
Srotolare la pasta sfoglia e tagliare 8 triangoli lunghi e stretti che formeranno il corpo del pesce e 24 triangoli più piccoli che formeranno le pinne.
Sui triangoli grandi polverizzare lo zucchero semolato, mentre quelli piccoli vanno spennellati con il tuorlo d’uovo.
Passare 10 minuti circa in forno caldo a 220°.
Sfornare e far freddare.

Preparazione creme di cioccolato:Introdurre nel mixer la cioccolata gianduia con le nocciole e tritare tutto finemente.
Passare il composto in un pentolino a bagno maria e sciogliere il cioccolato.
Appena sciolto, lasciare raffreddare un po’, poi aggiungere 125 ml di panna e mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo.
Ridurre a piccoli pezzi il cioccolato fondente e scioglierlo in un pentolino a bagno maria.
Appena sciolto e freddato, aggiungere 125 ml di panna e mescolare fino ad ottenere un composto liscio.

Composizione del piatto:Su ogni piatto adagiare un triangolo grande.
Sul lato più largo ricoprire con 2 cucchiai di crema Chantilly ed inserire le pinne.
Aggiungere il Bacio Perugina a fare da occhio e le 2 creme di cioccolato (1 cucchiaio di ognuna).
Preparare all’ultimo minuto, perché altrimenti la pastasfoglia si ammoscia…


Tagliatelle con porri e salsiccia di Cinta Senese



Oggi è domenica perciò facciamo un piatto ricco, ma colorato ... finto estivo...perchè fa ancora freddo, ma la voglia di sole si fa sentire già...





Ingredienti per 6 persone :

Per le tagliatelle:
• 100 g di farina di semola di grano duro
• 200 g di farina 00
• 1 pizzico di sale
• 20 ml di latte
• 6 tuorli
• 2 uova intere

Per il sugo:
• 2 porri grandi(tutto anche la parte più verde)
• 2 salsicce di Cinta Senese
• 30 pomodorini ciliegini
• Un mazzetto di basilico
• Olio extra vergine di oliva
• Sale
• Pepe



Preparazione:

Per le tagliatelle:
In una ciotola mescolare le 2 farine ed il sale, fare la fontana ed aggiungere le uova, e l’olio.
Lavorare bene fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
Stendere la pasta con il matterello, far asciugare alcuni minuti poi arrotolare la sfoglia e tagliarla a fette di cm 1,5 di larghezza.
Formare dei nidi e lasciare asciugare ancora un po’.

Per il sugo:
Tagliare il porro a julienne per il senso della lunghezza (strisce effetto tagliatelle fatte di porro).
Saltarle con un po’ di olio extra vergine di oliva, in una padella abbastanza grande da contenere anche la pasta.
Aggiungere la salsiccia sbriciolata e rosolarla bene.
Unire i pomodorini tagliati in 4, salare, pepare e far insaporire il tutto per alcuni minuti.
Spegnere il fuoco, aggiungere il basilico a pezzetti.
Cuocere intanto le tagliatelle in acqua bollente per 2 minuti, scolarle e saltarle nel sugo preparato.
Servire subito.

Focaccia al mascarpone

Alcuni giorni fa ho visto una ricetta interessante da Federica:
http://federicaincucina.blogspot.com/2010/02/focaccia-morbida-con-mascarpone.html
ed ho provata a rifarla ... naturalmente come da programma l'ho rifatta a modo mio ... perché alcuni ingredienti ... come da programma, l'ho rifatta a modo mio ... perché alcuni ingredienti mi mancano, altri ... Bho!!! Forse perché io sono indisciplinata e faccio sempre a modo mio ... Federica, non me ne volere!!!
Però il risultato è stato fantastico ... sono rimaste le briciole!!!








Ingredienti:
  • 500 g farina
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna
  • 200 ml di acqua
  • 25 g di lievito di birra
  • 150 g di mascarpone
  • 1 cucchiaino di sale
  • 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
Per la rifinitura:
  • 3 cucchiai d’olio
  • 3 cucchiai d’acqua
  • Una manciata di fior di sale o di sale marino integrale grosso

Preparazione:
Sciogliere il lievito con lo zucchero in un po’ di acqua tiepida. E’ pronto da usare quando ha fatto la schiuma in superficie.
In una ciotola fare la fontana e inserire in mezzo, l’acqua con il lievito, il mascarpone, l’olio, il sale e l’acqua rimasta.
Mescolare bene, impastando fino a formare un impasto liscio e omogeneo.
Fare una palla, incidere la croce e metterla a lievitare in un luogo senza correnti d’aria  per un 1 ora.
Quando è lievitata, stenderla con le mani nella teglia del forno.
(Io ho un forno piccolo, misura micro-onde, per ciò la teglia è giusta…per il forno normale, basta non occupare tutta la teglia.)
Stendere la pasta e ricoprirla con una emulsione di acqua e olio, cospargere abbondantemente di sale grosso e lasciar lievitare ancora 15 minuti.
Intanto accendere il forno a 200° e poi infornare per 25 minuti circa.
Sfornare e servire. E’ buonissima sia calda che fredda: ideale per essere farcita di salumi,verdure, formaggi.

sabato 20 febbraio 2010

Biscotti di pastafrolla al cioccolato

Una ricettina per la colazione, la merenda, una pausa a lavoro ... insomma, tutte le scuse sono buone ...



Ingredienti :
  • 200 g. di farina
  • 100 g. di burro
  • 100 g. di zucchero vanigliato
  • Due tuorli d'uovo
  • La buccia grattugiata di 1/2 limone
  • 200 g di cioccolato fondente

Preparazione:

Versare sul piano di lavoro la farina a fontana e mettervi in mezzo i tuorli d'uovo, lo zucchero, il burro e la buccia del limone grattugiata.
Impastare tutto molto velocemente per evitare che la pasta "riscaldi" (per questo e' bene utilizzare gli ingredienti freddi e, prima di impastare, mettere le mani per un po' sotto l'acqua fredda).
Fare una palla , avvolgerla nella pellicola trasparente e lasciarla riposare in frigorifero per un'ora.
Trascorso questo tempo, stendere la pasta con il matterello sul piano di lavoro infarinato allo spessore di 2/3 mm e ritagliare i biscotti nelle varie forme.
Quelli rotondi si fanno con 2 stampini, uno diametro 6 cm e uno diametro 2 cm.
Si ritagliano tutti i biscotti diametro 6 cm, poi su metà di questi si pratica il foro più piccolo centrale e si uniscono uno integro e uno con il foro.
Stendere i biscotti sulla placca del forno precedentemente foderata con un foglio di carta da forno bagnata e strizzata.
Cuocere i biscotti a 180° per un quarto d'ora e poi spegnere il forno, lasciandoli intiepidire con lo sportello aperto; quindi sfornarli, staccarli dalla placca con una spatola e sistemarli su un foglio di carta da forno capovolti, perché si asciughino bene anche sotto.
A questo punto sono pronti da mangiare oppure si possono ricoprire di cioccolato.
Per la copertura: sciogliere il cioccolato a bagno maria.
Toglierlo dal fuoco, farlo raffreddare un po’, poi ricoprire i biscotti.
Adagiarli sulla carta forno e lasciar raffreddare il cioccolato.
Quando il cioccolato è ben freddo (si possono anche passare alcuni minuti in frigo) staccarli dalla carta forno e servirli.
Si conservano diversi giorni in un vaso in vetro o in una scatola di latta.






venerdì 19 febbraio 2010

Rotolini di pasta sfoglia con salame di Cinta e pecorino di Pienza

Un antipasto saporitissimo, dove la qualità degli ingredienti fa la differenza.... Per fare una cosa mitica, la sfoglia andrebbe fatta in casa ... ma la perfezione non è di questo mondo e quindi ho preso un rotolo di pasta sfoglia pronta!



  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 100 g di salame
  • 100 g pecorino stagionato

Preparazione:
Stendere la pastasfoglia e ricoprirla di fette di salame e scaglie di pecorino.
Arrotolare la pastasfoglia e tagliarla a fette di un paio di centimetri.
Stendere sulla placca la carta forno, adagiare le fette ed infornarle a 200° per 10/15 minuti.
Volendo si possono prima spennellare con latte oppure con tuorlo d’uovo.
Si possono servire calde o fredde.

In passato li ho fatti anche con:
·         pasta d’acciughe
·         alici sott’olio
·         pomodoro e mozzarella (accuratamente scolati)
·         salsiccia spalmata
·         formaggino spalmabile e parmigiano grattugiato
·         prosciutto cotto e formaggio

Pasta al ragù di Cinta Senese

Lo so, sempre questa Cinta ... non se ne può più!!! Ma se assaggiate la Cinta Senese, non potete non sentire la differenza paurosa che c'è ... anche in un piatto semplice come il ragù!!!!


Ingredienti per 4 persone :

  • 400 g. di sedanini, penne, mezze maniche ....
  • 250 g di polpa macinata di Cinta Senese
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • Un mazzetto di prezzemolo
  • 1 bicchiere di vino rosso (un buon Chianti)
  • 250 g di passata di pomodoro
  • Olio extra vergine di oliva
  • Sale
Preparazione:
Tritare la cipolla, il sedano, la carota ed il prezzemolo soffriggere in olio extra vergine di oliva, salare e pepare. Appena è rosolato, aggiungere la carne macinata e lasciar cuocere a fiamma viva fino a quando anche la Cinta non è ben rosolata. Sfumare con il vino e lasciarlo evaporare. Aggiungere la passata di pomodoro ed un po’ di acqua bollente (un bicchiere più o meno).Abbassare la fiamma e lasciar ritirare il sugo. Quando il sugo è asciugato è pronto ( non serve farlo bollire ore come un normale ragù).A questo punto cuocere la pasta in abbondante acqua bollente, scolarla al dente e condirla con il sugo. Si può servire spolverata di parmigiano.




mercoledì 17 febbraio 2010

Crostini con burro di gamberi

Per completare la ricetta del rollè di scampi, occorre il burro di gamberi ... con il quale poi si possono preparare dei buonissimi antipasti ...



 Ingredienti:
 250 g di burro salato
  • 250 g di gamberi sgusciati
  • pane da tramezzini oppure crackers

Preparazione:
Scottare per qualche minuto in poca acqua bollente salata i gamberi. Sgocciolarli e lasciarli raffreddare prima di metterli in un frullatore con il burro.
Frullare, passare al setaccio e conservare in frigorifero fino al momento di servire.
Spalmarli su pane da tramezzini o cracker e decorarli a piacere.


Ho ricevuto un premio!!!!!!!!!!!




Questo premio me lo hanno donato nello stesso giorno:


Francesca di Pentole e allegria




e Chabb




ed è stato un doppio piacere

lo giro con grande gioia a:


Laura di Un mondo di farina

Lady Boheme di Hiperica

Vale di Mangia e bevi

Mammaiana di Mammaiana

Ramona di Farina, lievito e fantasia

Eli di A casa di Eli per l’ora del tè

Eka di La tana del coniglio

Felix di Fame da lupi

Annaferna di Mordi e fuggi

Cuoca a tempo perso di Cuoca a tempo perso



Unica regola, elencare 10 cose che ci rendono felici:

1. Veder crescere i miei figli

2. L'amore del mio compagno

3. La cucina fatta bene

4. L’architettura, l’arte, il design…

5. L’amicizia vera

6. I viaggi

7. Un bel concerto

8. Il calore del sole

9. Il sorriso della gente

10. Condividere le cose che mi piacciono con le persone che amo












Rollè di branzino e scampi con brodetto di vongole

Oggi dopo i bagordi culinari di Carnevale, torniamo a cose più leggere ... ma non insipide!!!
Questa è una grandissima ricetta di Bruno Barbieri del Ristorante Arquade di Pedemonte (Vr) ... naturalmente semplificata ad uso e consumo di una cuoca dilettante come me!!! (E' il caso di scusarsi con l'autore!!!)


Ingredienti per 4 persone:
  • 1 branzino da 1,2 kg (naturalmente selvaggio)
  • 4 scampi grandi
  • 12 foglie di lattuga
  • Burro aromatizzato ai gamberi
  • Sale
  • Pepe macinato al momento
 Procedimento:
Pulire il pesce, sventrarlo e squamarlo, quindi lavarlo ed asciugarlo.
Ricavare 4 filetti: aprire il pesce completamente lungo il ventre, tagliare la lisca centrale all’attaccatura della coda e della testa.
Tagliare testa e coda.
Far scorrere la lama del coltello tra la polpa e le lisce laterali, fino a staccarle.
Separare anche la lisca centrale ed estrarla intera.
Questo procedimento non è semplice da fare e neppure da spiegare, ma in pescheria si può chiedere direttamente il filetto.
Aprire il filetto a metà nel senso della lunghezza, batterlo leggermente nella parte più spessa, salarlo.
Intanto sgusciare gli scampi, togliere il filo nero e lavarli.
Sul filetto, spalmare il burro ai gamberi, adagiare lo scampo pulito ed arrotolare.
Pulire la lattuga, sbollentarla alcuni secondi in acqua bollente, scolarla e raffreddarla in acqua e ghiaccio e asciugarla con la carta da cucina.
Stendere la lattuga (3 foglie) su un tagliere e avvolgerla intorno al rotolino di branzino, ricoprendolo tutto.
Avvolgere tutto con la pellicola trasparente da cucina, stringendo bene i bordi.

  
Il brodetto di vongole di accompagnamento:
Ingredienti per 4 persone:
  • 1 kg di lupini (selvaggi)
  • Prezzemolo tritato
  • 1 peperoncino piccolo
  • Olio extra vergine di oliva
  • Sale grosso
Procedimento:
Far spurgare le vongole in acqua salata almeno un paio d’ore in modo che rilascino la sabbia che contengono.
Quindi scolarle e metterle in una padella scaldata senza condimenti, coprire e lasciare che si schiudano le valve.
Buttare eventuali vongole rimaste chiuse e filtrare il liquido rimasto.
In una padella scaldare qualche cucchiaio di olio extra vergine di oliva, farvi imbiondire uno spicchio d’aglio e toglierlo quando avrà profumato l’olio.
Aggiungere le vongole e farle insaporire, salare, pepare.
In una cocottina da forno, posizionare al centro il rotolino di branzino,
intorno le vongole con il loro sughetto ed un filo di olio extra vergine d’oliva.
Infornare 5 minuti a 200° coprendo con foglio di carta stagnola.


























































martedì 16 febbraio 2010

Cornetti salati tutti i gusti

Dato che questi cornetti sono buonissimi ed hanno, un che di salatino, ne ho fatti un'altra dose ... però salati ... e questi mi sono sembrati veramente strepitosi ...
Riporto ingredienti e procedimento per chi non ha voglia di rileggersi il post precedente...




 Ingredienti:
  • 300 g ricotta
  • 150 g burro
  • 300 g farina
  • sale 1 pizzico
  • 1 bustina di lievito (io ho usato il vanigliato)
  • Filetti di acciughe, salsa di pomodoro, dadini di mozzarella, o groviera, dadini di prosciutto cotto… in realtà tutto ciò che vi piace

Preparazione:
Lavorare il burro (ammorbidito a temperatura ambiente) con la ricotta.
Aggiungere poi la farina, il lievito e il sale.
Amalgamare tutto il più velocemente possibile.
Fare una palla avvolgerla nella pellicola e porla in frigorifero per mezz’ora.
Poi stendere la pasta con il matterello (sottile 2/3 mm).
Ritagliare dei triangoli isosceli (cioè 2 lati uguali ed uno più corto).
Al centro di ogni triangolo aggiungere un filetto di acciuga, oppure un dadino di formaggio, oppure di prosciutto, oppure un mix di questi… a piacere (io ne ho fatte un po’ in tutti i modi).
Intanto accendere il forno e portarlo a 180°
Arrotolare i triangoli e formare i cornetti.
Adagiarli sulla placca del forno, spennellarli di latte e spolverarli il fior di sale.
Si cuociono in forno a 180° per 25 minuti.




Cornetti alla ricotta ripieni di Nutella

Lo so che a Carnevale, si mangiano frittelle e cenci, ma ormai sono settimane che li mangio ... e avevo proprio voglia di qualcosa di diverso!!
Qualche tempo fa ho trovato una ricettina  dei cornetti alla ricotta, in qualche blog, non ricordo quale perché avevo copiato solo gli ingredienti ed il procedimento, senza foto e commenti ... Allora li ho fatti!!!

Ingredienti:
  • 300 gr ricotta
  • 150 gr burro
  • 300 gr farina
  • sale 1 pizzico
  • 1 bustina di lievito (io ho usato il vanigliato)
  • Nutella o marmellata o crema pasticcera

Preparazione:
Lavorare il burro (ammorbidito a temperatura ambiente) con la ricotta.
Aggiungere poi la farina, il lievito e il sale.
Amalgamare tutto il più velocemente possibile.
Fare una palla avvolgerla nella pellicola e porla in frigorifero per mezz’ora.
Poi stendere la pasta con il matterello (sottile 2/3 mm).
Ritagliare dei triangoli isosceli (cioè 2 lati uguali ed uno più corto).
Al centro di ogni triangolo aggiungere la Nutella, oppure la marmellata, o la crema pasticcera.
Intanto accendere il forno e portarlo a 180°
Arrotolare i triangoli e formare i cornetti.
Adagiarli sulla placca del forno, spennellarli di latte e spolverarli con zucchero bianco semolato. Si cuociono in forno a 180° per 25 minuti.

































Involtini di prosciutto e formaggio



Ingredienti per 4 persone:
  • Fettine di manzo o vitellone tagliate sottili tipo carpaccio 400 g
  • 1 pezzo di formaggio molle tipo brie
  • 1 pezzetto di gorgonzola
  • 4 fettine sottili di groviera
  • 4 fette di prosciutto cotto
  • Salvia
  • 2 spicchi di aglio
  • Fior di sale
  • Pepe
  • Mezzo bicchiere di olio extra vergine d’oliva
Procedimento:
Distendere su un tagliere una fetta di carne e ricoprirla con la fetta di prosciutto cotto.
Aggiungere al centro la fetta di groviera, alcuni pezzetti di gorgonzola ed il brie.
Salare, pepare abbondantemente e chiudere i lembi di carne esterna sopra, senza legarli, né inserire stuzzicadenti, si chiuderanno da soli in cottura.
Saltare in una casseruola mezzo bicchiere di olio extra vergine di oliva con i 2 spicchi d’aglio e la salvia, quindi, ad olio bollente aggiungere gli involtini (dalla parte della chiusura).
Far cuocere a fuoco vivace 2 minuti per lato, poi abbassare la fiamma,
coprire la casseruola e far cuocere altri 5 minuti, fintanto la carne ha fatto il sughetto.