mercoledì 10 febbraio 2010

Tagliatelle del pastificio Setaro con i tartufi

Oggi pomeriggio mi telefona il mio compagno e mi comunica che rientra in anticipo e porta un ospite a cena ... pensavo che mi venisse una crisi isterica!!! Avevo già pensato di andare in palestra e poi cenare a casa, magari passando a prendere una pizza ... 
Ho il frigorifero che sembra il deserto dei tartari, ho avuto la classica giornata fantozziana ... per la serie non ne ho azzeccata una ... la casa deve essere ordinata come dopo il passaggio di uno Tsunami ... olè e per concludere un ospite inatteso!!! 
Poi in realtà non bisogna mai arrendersi alla sfiga ... ed ho pensato: "in qualche modo farò!" ... e voilà la svolta!!! Mia madre mi ha portato un sacchettino di tartufi neri marzolini ... dicendo che non sapeva neppure come cucinarli....
A cucinarli ci penso io!!! Anzi non li cucino neppure!!! Li affetto semplicemente su di un piatto di tagliatelle di grano duro ... certo ci vorrebbe una pasta di tutto rispetto!!!
Ma quella ce l'ho!!!, Me l'ha regalata Matteo (grandissimo chef di Don Alfonso) ... un pacco di pasta del pastificio Setaro di Torre Annunziata (se non la conoscete assaggiatela perché è straordinaria ... se non lo fosse Don Alfonso, ne avrebbe scelta un'altra!!!!).
Vi scrivo anche la ricetta, anche se credo che chiunque sappia farla ... Comunque io l'ho fatta così!




Ingredienti per 4 persone :
 400 g di Tagliatelle o Pappardelle del pastificio Setaro di Torre Annunziata
  • 200 g di burro
  • Tartufi neri Marzolini
  •  parmigiano reggiano (facoltativo)

Preparazione:
In una padella capiente fondere il burro con un po’ di tartufo tagliato al momento.
Scolare la pasta e saltarla velocemente nel burro.
Servire la pasta nei piatti e affettare i tartufi generosamente nei piatti.
Volendo si può spolverare con parmigiano reggiano.



1 commento:

  1. Sono sempre stata dell'idea che le cose improvvisate son quelle che riescono meglio e questa è una prova ;) Semplici e deliziose questa pappardelle, ottima soluzione!

    P.S. però anch'io avrei avuto il mio quarto d'ora di crisi isterica furiosa in una situazione così ^_^

    RispondiElimina